come abbellire l’ entrata di casa

L’ingresso è il primo ambiente della casa in cui si entra, come un biglietto da visita deve presentare lo stile con cui è arredata e deve essere curato nei minimi particolari. Proprio perché è il primo ambiente della casa e l’ultimo quando si esce arredatelo in modo che sia comodo.

Cosa non può mancare? Uno svuotatasche è essenziale e molto comodo potrebbe essere anche un portalettere in cui riporre la posta appena ritirata. Dove appoggiarli dipende dallo stile della casa ma anche dall’ampiezza dello spazio.

Un altro elemento essenziale è un appendiabiti dove riporre le giacche appena entrati. Evitate però che diventi una “succursale” del vostro armadio per evitare di dare una impressione di disordine e trasandatezza ai vostri ospiti.

Che ne dite di uno specchio? Nessuna donna ci rinuncerebbe ad un ultimo sguardo al trucco o ai capelli prima di uscire da casa. Lo specchio inoltre ha la doppia funzione dare l’illusione di maggiore spazio. Perfetto dunque per chi ha un ingresso piccolo è giocare con gli specchi: quadrato, poggiato al muro o su di una consolle, per un effetto di ampiezza; rettangolare, posizionato a terra per una maggiore profondità di campo.

Per rendere più accogliente l’ambiente dipingete le pareti di un colore di una tonalità differente dal resto. Questa tecnica è consigliabile anche per separare visivamente gli spazi in tutte quelle case in cui l’ingresso non è fisicamente separato dal resto dell’abitazione.

Non dimenticate il portaombrelli, a meno che non vogliate attraversare tutta la casa con ombrelli gocciolanti.

Un elemento molto elegante e raffinato che potete inserire nel vostro ingresso è un vaso con fiori freschi. Non c’è niente di più bello di aprire la porta ed essere accolti da un dolce profumo di fiori. Certo potrete ottenere un effetto simile anche con dei profumi per ambiente ma ne perdereste sicuramente in estetica.