Come abbinare i vestiti in tartan

La moda autunnale è sempre più alle porte e con essa il ritorno del tartan e dello scozzese. Vediamo insieme come abbinare i vestiti in tartan.

Come abbinate i vestiti in tartan: di che tessuto parliamo?

Con il termine ‘tartan’ si intende un peculiare disegno dei tessuti originario della Scozia, eseguito perlopiù nelle Highland sulla lana.

È il kilt, il tipico gonnellino scozzese, a essere realizzato in tartan. Originario del XVI secolo, il tartan rappresentava clan e distingueva appartenenze tribali a seconda del colore.

È negli anni Novanta, grazie al movimento Grunge, che le fantasie scozzesi, perlopiù sulle camicie, iniziano a tornare di moda fra gli adolescenti.

Adesso è tempo di cambiare idea. Oggi la fantasia scozzese non è più simbolo di ribellione e di depressione adolescenziale, ma di grande eleganza.

Come abbinare i vestiti in fantasia tartan

Per abbinare i vestiti in fantasia tarta, partite prima dalla taglia. Tanto per fare un esempio: se avete intenzione di utilizzare una camicia scottish, non prendete in prestito quella da ‘boscaiolo’ di lui, ma scegliete un capo che sagomi la vostra silhouette.

Vietato il total look in tartan, come proibito è anche l’abbinamento scarpa-borsa.

Abbinare i vestiti in tartan non è complesso. L’importante è spezzare.

Allora, potete scegliere di indossare una camicia scozzese con un jeans per un look grunge oppure un pantalone chiaro.

Sempre con la camicia in tartan, potete abbinare una gonna a tubino nera.

Per i pantaloni tartan, è bene sceglierli ben aderenti sulla caviglia, abbinandoli a una scarpa dal tacco alto. Sopra, va bene indossare una camicia bianca e una giacca nera.

Bene lo stile collegiale, indossando una gonnellina a pieghe nei classici toni del blu e del verde, abbinandola a una camicetta bianca. Adatti anche gli accessori in fantasie scozzesi, in particolare le borse e i calzettoni.

Per gli abiti meglio abitini aderenti con la fantasia piccolina.