come abbronzarsi gradualmente

L’ abbronzatura piace davvero  a tutti e la prova ù eclatante di  questo  è data dal proliferare dei tanti centri abbronzanti, per i patiti della tintarella tutto l’ anno, e dalla vendita degli autoabbronzanti, che  ci permettono  di avere un colorito scuro, senza i danni delle lampade solari. Ma quando la primavera e l’ estate sono alle porte, tutti desideriamo abbronzarci, senza chiaramente avere scottature e danni alla pelle. La gradualità è il segreto per un’ abbronzatura sana, piacevole, uniforme  e  soprattutto non dannosa per la salute. Vediamo insieme allora come abbronzarsi gradualmente:

Un aiuto importante per abbronzarsi in maniera graduale viene in anticipo, grazie all’ alimentazione, ovvero da quei cibi ricchi di sostanze utili sia per proteggere la pelle, soprattutto quando ci si espone al primo sole, sia per donarci una tintarella più rapida e bella. Il primo alleato è il  beta-carotene, ovvero un pigmento arancione contenuto in molte varietà di frutta e di verdura. Quando lo ingeriamo, una volta raggiunto l’intestino il beta-carotene si trasforma in vitamina A, fondamentale per la salute e la bellezza della pelle e degli occhi. Un aiuto  per abbronzarsi con gradualità, potrebbe venire da cibi come le carote, i pomodori, la zucca gialla, il cocomero, i meloni, le ciliege e le fragole, senza trascurare verdure come la lattuga, la cicoria, l’insalata o ortaggi come i peperoni e i cavoli.

Chiaramente a un’alimentazione equilibrata deve essere associata anche una corretta idratazione, quindi non dimenticate mai di bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Prima di esporsi al sole è indispensabile liberare i pori della pelle, praticando uno scrub profondo almeno una volta al mese in modo tale da rimuovere le cellule morte e permettere alla pelle di “respirare”. Potete fare lo scrub direttamente sotto la doccia, preferibilmente con prodotti naturali e non dimenticate mai di usare una buona crema idratante in modo da nutrire la pelle in profondità. Quando vi esponete al sole, soprattutto le prime volte, cercate di non utilizzare prodotti troppo “aggressivi” e che non assicurano un giusto livello di protezione. Evitate quindi i miscugli di oli che promettono una super-abbronzatura in tempi rapidissimi e affidatevi piuttosto a prodotti che garantiscono una protezione adeguata. A tal proposito si consiglia di usare almeno all’ inizio una protezione alta, almeno 20-30 spf con filtro sia UVA che UVB in modo tale da abituare l’epidermide all’ esposizione al sole. Fate attenzione nello scegliere una crema che sia adatta al vostro tipo di pelle e ricordatevi sempre di idratarvi dopo l’esposizione.