Come accordare il violino

Il violino è uno strumento musicale molto versatile, ma amato soprattutto dagli appassionati di musica classica, ma non è raro ascoltare anche pezzi molto rock con la presenza dei violini, degli archi e di altri strumenti considerati generalmente “classici”, probabilmente è proprio questo “nuovo” utilizzo di questo strumento musicale che ha favorito l’ approccio, anche da parte dei ragazzini o dei giovani verso questo strumento. Chiaramente se siete alle prime armi, e nessun maestro di musica può seguirvi, può essere chiaramente utile sapere come regolarlo al meglio, affinchè produca un buon suono, vediamo insieme allora come accordare il violino:

per accordare il violino dovrete chiaramente avere essere in possesso di un minimo di conoscenza musicale e dovrete procurarvi un diapason o un accordatore, per regolare al meglio lo strumento in questione. Partite ascoltando il “LA” perfetto prodotto dal diapason o dall’ accordatore e muovendo le manovelle del violino (chiamate piroli) che stringono le corde dello strumento cercate di imitare il “La” che avete appena ascoltato. Per essere sicuri, ascoltate più volte il “La” prodotto dal diapason o dall’ accordatore, altrimenti se regolate male lo strumento in questa fase,  a seguire, anche le altre note saranno stonate. Dopo aver accordato il “LA”, passate pure alla corda del “RE” e procedete come per la corda del “LA”, quindi fate un’ ulteriore prova suonandole assieme, dovreste notare dei suoni più nitidi e brillanti. Procedete pure accordando anche la corda del “SOL”, risuona quel del “RE” da sola, poi quella del “SOL” e poi entrambe simultaneamente, infine dovrete accordare il “MI” come per le altre corde. Soprattutto se siete agli inizi della vostra passione e state imparando è positivo che alleniate il vostro orecchio e che facciate tanta pratica, del resto è possibile montare delle viti sulla cordiera, le quali consentono di tirare meglio le corde e soprattutto con maggior precisione