come affrontare il primo trimestre di gravidanza

Mentre la gravidanza è uno degli eventi più gioiosi della vita, il primo trimestre può essere faticoso per le future madri. I primi tre mesi sono segnati da una trasformazione invisibile ma straordinaria all’interno del corpo e del bambino. Il bambino si sviluppa rapidamente durante il primo trimestre, che dura dalla fecondazione alla tredicesima settimana. Il feto comincia a sviluppare un cervello, un midollo spinale e altri organi. Anche il cuore del bambino inizia a battere durante questo periodo. I rapidi cambiamenti ormonali che accompagnano la gravidanza innescano anche molti cambiamenti nel corpo della madre. Conoscere i cambiamenti fisici che si verificano durante il primo trimestre può aiutarti a affrontare i mesi in avanti con fiducia.Se siete preoccupati di qualsiasi cosa durante la gravidanza, consultate sempre i medici. Vediamo insieme  allora, in linea generale come  affrontare il primo trimestre di gravidanza:

 

la maggior parte delle donne in gravidanza soffre di nausea nel primo trimestre. Il fenomeno si può sperimentare in qualsiasi momento della giornata. Gli alti livelli di progesterone nel corpo a causa di cambiamenti ormonali rallentano il tuo sistema digestivo. Questo a sua volta contribuisce alla nausee. Per combattere il fastidio, mangiare diversi piccoli pasti durante il giorno, evitare cibi piccanti e grassi e bere molti liquidi. Per la maggior parte delle donne, la nausea cala durante il secondo trimestre. Nei primi mesi di gravidanza, le madri in attesa spesso presentano stanchezza. Ciò è dovuto principalmente ai livelli crescenti del progesterone( ormone). Per combattere l’affaticamento, dormire e riposare il più possibile. Una dieta sana e un regolare esercizio contribuiranno anche a stimolare il tuo livello energetico. L’ indolenzimento del seno è uno dei primi segni della gravidanza, ma è probabile che si ridurrà dopo poche settimane, appena il tuo corpo si adatta ai cambiamenti ormonali. Tuttavia, i seni continueranno a subire altri cambiamenti durante le fasi successive della gravidanza, culminando con la produzione di colostro, il precursore del latte materno.Il bruciore di stomaco è un’altro  dei fastidi più comunemente segnalati dalle donne in gravidanza. Di solito inizia nel primo trimestre e tende a peggiorare durante il secondo e terzo trimestre. Per prevenire il bruciore di stomaco, mangiare piccoli pasti frequenti e evitare cibi fritti o piccanti, agrumi e cioccolato. Inoltre, evitare di sdraiarsi dopo aver mangiato e non mangiare troppo vicino al momento di andare a letto, in modo che il tuo corpo abbia il tempo di digerire il cibo.