Come agganciare il seggiolino all’auto

Nel 2004 una normativa europea la ECE R 44 regolamenta il sistema ISOFIX quale sistema di aggancio del sediolino sulle autovetture. Si tratta di un sistema molto più sicuro del fissaggio con la cintura di sicurezza dell’auto perché crea un legame più rigido e stabile con il sedile dell’auto e consente un fissaggio più sicuro prevenendo errori da parte di chi lo monta. Questo sistema prevede tre componenti di aggancio:
Il primo è tra i due ganci ISOFIX presenti sul veicolo (a partire dal 2006 è obbligatoria la predisposizione su tutte le autovetture) e i due connettori ISOFIX presenti sul seggiolino ossia delle pinze ad apertura comandata che si ancorano ai ganci a forma rettangolare che si trovano nella linea di giunzione tra il sedile e lo schienale dell’autovettura. Il secondo è la cinghia TOP TETHER ossia una cintura di sicurezza che esce dalla parte bassa dello schienale del seggiolino e si aggancia sul retro dello schienale del sedile posteriore, nel portabagagli o sul soffitto dell’autovettura. È riconoscibile perché sopra riporta il suo logo che è un’ancora. Il terzo è il piede di supporto ossia una staffa ancorata al seggiolino che si predispone  perpendicolarmente al pavimento dell’autovettura. Se la vostra auto non prevede il sistema ISOFIX potrete legare il seggiolino utilizzando le cinture di sicurezza anche e soprattutto con questo sistema l’attenzione nella fase di montaggio deve essere massima. Il consiglio è quello di leggere attentamente le istruzioni riportate sul seggiolino così da evitare errori che possono inficiare i sistemi di sicurezza previsti e mettere in pericolo la vita di vostro figlio. I seggiolini del Gruppo 0, 0+ e 1 prevedono poi delle cinturine di sicurezza integrate per assicurare il piccolo passeggero al seggiolino stesso invece per gli altri gruppi (2 e 3) la cintura di sicurezza svolge entrambe le funzioni: blocca il seggiolino all’auto ed il bambino al seggiolino.
Rispettate il verso in cui consigliano di montare il seggiolino (le navicelle o gruppo 0 ad esempio, vanno montate nel senso inverso) e non lasciatevi intenerire dai pianti, state salvaguardando la loro vita.