Come aiutare il metabolismo lento

Il metabolismo non è uguale per tutte le persone, inoltre esso può cambiare ( e quasi sempre cambia!) nel corso degli anni, a  quanti di noi sarà capitato a 15 anni di mangiare cibo-spazzatura e non ingrassare e poi tempo qualche anno la situazione si è capovolta, ovvero pur mangiando sano e praticando attività fisica si mette su qualche chiletto? Questo succede perché vi sono persone che hanno un metabolismo più lento di altre e perché man mano che si invecchia il nostro metabolismo inesorabilmente rallenta. Dobbiamo rassegnarci dunque? Certo che no, vediamo insieme come aiutare il metabolismo lento:

innanzitutto prendiamo la situazione di petto, inutile giustificare i propri chili di troppo incolpando il metabolismo, piuttosto vorrà dire che se esso è cambiato, dobbiamo fare di più, quindi cerchiamo di mangiare seguendo orari ed intervalli precisi. La mattina appena svegli beviamo acqua e succo di limone, questo riattiverà il nostro metabolismo e riattiverà il transito intestinale ( contrariamente a quello che si potrebbe pensare), poi fate una sana ed abbondante colazione, non saltatela mai in quanto essa è il pasto più importante della giornata, poi prevedete uno spuntino a metà mattinata, per non arrivare a pranzo troppo affamati, poi pranzate, fate merenda nel pomeriggio ed infine una cena leggera, in questo modo, mantenendosi tra le altre cose con piccole porzioni, riattiverete il metabolismo e  on sarete mai affamati. Aumentate il consumo di frutta, verdure e fibre, fondamentali per la salute ed il corretto funzionamento del metabolismo. Non saltate mai dei pasti pensando così di dimagrire perché anzi, in questo modo confonderete il vostro metabolismo.  Pare inoltre che il consumo di alcuni alimenti acceleri in metabolismi, uno tra questi è sicuramente il peperoncino, ma  anche il tè verde, il caffè e l’ acqua fredda, fanno si che l’ organismo consumi più energia. Infine praticate dell’ attività fisica e man mano il metabolismo si risveglierà.