come alimentarsi dopo la gravidanza

Così come è importante alimentarsi bene durante la gravidanza, lo è altrettanto per le neo mamme, anche  quando il bambino è nato, in quanto vi aiuterà a recuperare la vostra forma, affrontare la pressione della maternità ed allattare, fornendo al neonato, tutti i nutrienti di  cui ha bisogno.  Vediamo insieme nel dettaglio allora, come alimentarsi dopo la  gravidanza:

dopo il parto, le  uova sono una fonte eccellente di proteine ​​di buona qualità con l’equilibrio ideale di aminoacidi, che vi forniranno la forza e la resistenza necessari a prendersi cura di voi stesse, così come il vostro bambino. In particolare i tuorli d’uovo sono una delle poche fonti naturali di vitamina D, un nutriente essenziale per mantenere le ossa forti, oltre ad assumere le calorie necessarie. Il  consumo  di farina d’ avena poi è perfetto per produrre più latte e  di buona  qualità. Si tratta di un alimento ricco di fibre e facilmente digeribile, molto utile per le neo mamme che soffrono di stipsi postnatale, una condizione molto comune. Il suo alto contenuto di ferro aiuta anche a prevenire l’anemia da carenza di ferro, anche molto comune nelle madri. Il  salmone   è estremamente buono per le neo mamme, si tratta infatti di un pesce grasso con una elevata quantità di acidi grassi e vitamina  B12, utile a prevenire la depressione post-partum. le neo- mamme dovrebbero includere i mirtilli nella loro dieta. Questo frutto ricco di antiossidanti aiuta a distruggere i radicali liberi e mantenere voi e il vostro bambino sani. Inoltre, i mirtilli hanno tutte le vitamine e i minerali di cui una madre che allatta necessita. Tutte le verdure a foglia verde sono buone per le madri che allattano, ma gli spinaci in particolare, grazie al contenuto di vitamina A  e  di acido folico, che aiuta a produrre nuove cellule del sangue e a non avere carenze  di ferro. Le neo-mamme  dovrebbero includere anche  il latte nella loro dieta per stimolare la produzione di latte materno. Il latte contiene vitamine D e B oltre che  proteine, tutti  nutrienti essenziali per lo sviluppo complessivo, inoltre, il calcio nel latte aiuta a reintegrare il calcio perduto attraverso l’allattamento al seno.