Come allenarsi al sacco

Siete dei pugili o degli amatori che hanno voglia di tirare qualche pugno al sacco per allenarsi? Nessun problema: abbiamo preparato per voi una serie di esercizi e allenamenti utili per migliorare la vostra forma fisica utilizzando il sacco da boxe.

Perché allenarsi al sacco

Oltre a potenziare i muscoli delle braccia ed essere quindi uno dei migliori esercizi per migliorare le vostre qualità di pugili, l’allenamento al sacco rappresenta un’incredibile alternativa a tutte le attività aerobiche classiche come la corsa e il nuoto. Grazie al fatto che viene tenuto sotto sforzo ad intensità parecchio alte tutto il corpo, si è infatti in grado di bruciare grassi e tonificare i muscoli in poco tempo e in maniera parecchio efficace.

Il riscaldamento prima di iniziare

Prima di vedere come allenarsi al sacco in tutto e per tutto, è importante dire che senza un buon riscaldamento l’allenamento perde di efficacia e rischiamo anche di farci male. Ecco, quindi, un nostro consiglio su un circuito di riscaldamento: partiamo con cinque minuti di cyclette a ritmo sostenuto; passiamo poi a cinque minuti di rotazioni di vita, gambe, braccia e spalle; a seguire allungamenti per tutte le parti del corpo per evitare strappi.

Il circuito di allenamento

Passiamo adesso alla parte vera e propria dell’allenamento. Come prima parte effettuiamo 25 ripetizione di tutti i seguenti esercizi, con pause di un minuto tra un serie e l’altra: cross, jab, montanti da sinistra, montanti da destra, ganci sinistri e ganci destri. Una volta finita questa parte, passiamo ad un incontro di boxe simulato in cui il sacco sarà il nostro avversario: l’incontro durerà 5 round, lunghi un minuto e mezzo o due ciascuno, e ci si muoverà intorno al sacco colpendolo con tutti i colpi che abbiamo esplicato prima, facendo bene attenzione a muovere correttamente le gambe. Tra un round e l’altro concedetevi un minuto di riposo.