come allenarsi all’ aperto

Con l’arrivo della bella stagione le giornate si allungano e diventa sempre più piacevole trascorrere qualche ora in più fuori casa. A maggior ragione se si vuole mantenere la forma fisica, cosa c’è di più bello di allenarsi all’aperto piuttosto che restare chiusi tra le mura della palestra dove il troppo calore e la puzza la fanno da padrone? Ecco allora qualche suggerimento su come allenarsi all’aperto e quali esercizi eseguire per mantenere il ritmo e restare sempre in forma.

La prima tranche dell’allenamento all’aperto prevede degli esercizi di riscaldamento. Un piccolo circuito di pochi minuti che prepara i vostri muscoli ad eseguire gli esercizi successivi con più facilità. Tra gli esercizi di riscaldamento sono compresi il footing, addominali a crunch, squat.

Gli esercizi di cardio nel vostro allenamento all’aperto non potranno assolutamente mancare. Uno degli esercizi di questo tipo più famosi da eseguire è il salto con la corda. Per fare questo esercizio vi occorre solo una corda e tanta agilità. Il livello di difficoltà lo potete decidere voi in base al ritmo che volete avere fino ad arrivare ad un double-under ossia un doppio giro di corda per ogni salto.

Gli esercizi addominali sono l’ideale da eseguire all’aperto. Procuratevi quindi un tappetino in gomma e stendetelo sul prato del parco comunale o nell’area in cui vi allenate, e cominciate a fare gli addominali alternando quelli classici a quelli obliqui. Eseguite almeno tre serie in modo continuato.

Gli affondi sono degli esercizi perfetti per l’allenamento all’aperto. Ideali per rendere più sodi i muscoli dei glutei. Dato che siete all’aperto, fate in modo di creare un vero e proprio percorso con gli affondi. Allenate in modo sincronizzato sia l’una che l’altra gamba.

Insomma non è detto che allenarsi all’aperto sia la soluzione ideale solo in estate ma durante tutto l’anno per un risparmio assicurato sia a livello economico che soprattutto di tempo.