come alleviare i crampi alle gambe

I crampi alle gambe possono causare dolori lancinanti. Questi, possono durare meno di un minuto o torturarti per molto più tempo. Molte persone soffrono di crampi alle gambe soprattutto di notte. Questo dolore si verifica a causa di contrazioni involontarie o spasmi dei muscoli delle gambe. Può colpire i muscoli del polpaccio, i muscoli della coscia e persino coinvolgere i muscoli posteriori della coscia e il quadricipite. I crampi possono affliggere chiunque, ma più esposti sono sicuramente le persone  anziane e  coloro che si allenano molto, sottoponendo i muscoli a stress eccessivo. Altri fattori di rischio includono carenze nutrizionali, affaticamento muscolare, disidratazione, insufficienza renale, problemi alla tiroide, diabete di tipo 2, malattie vascolari, sovrappeso, squilibrio di elettroliti, problemi circolatori, squilibrio ormonale, disturbi neurologici e sindrome delle gambe senza riposo. I crampi alle gambe possono essere molto dolorosi e spesso si verificano all’improvviso, ma possono dare segnali di avvertimento come il formicolio e gli spasmi muscolari prima di sentire il dolore vero e  proprio. Altri sintomi includono gonfiore e dolore nell’area colpita. Inoltre, quando hai il crampo, potresti non essere in grado di muovere la gamba. Se si verificano crampi alle gambe, è possibile alleviare il dolore e persino prevenire il problema con alcuni cambiamenti dello stile di vita e rimedi casalinghi. Vediamo insieme allora  come alleviare i crampi alle gambe:

quando hai un crampo alle gambe, la cosa migliore che puoi fare è impegnarti immediatamente in qualche attività fisica . Anche un semplice esercizio come camminare, aiuterà molto. Fare una passeggiata invia un segnale al cervello che i muscoli devono contrarre e quindi rilassarsi. Questo allevia i muscoli tesi e fornisce sollievo dal disagio. Non appena hai un crampo alle gambe, ferma tutto e allunga leggermente l’area interessata per 15-30 secondi alla volta, quindi massaggia delicatamente l’area per rilassare i muscoli tesi. Per ridurre la possibilità di avere un crampo durante la notte, allunga i muscoli delle gambe prima di andare a letto. Il modo migliore per farlo è andare sulla cyclette per 10 minuti prima di andare a letto.
Inoltre, devi provare ad allenarti ogni giorno. L’esercizio fisico regolare aiuta i muscoli a funzionare correttamente, il che a sua volta riduce il rischio di crampi alle gambe, specialmente di notte. Attenzione però, se lo stretching dovesse causarvi un dolore ancora più intenso, smettere. Il potassio è uno degli elettroliti che serve per mantenere le cariche elettriche delle tue cellule. Una corretta carica elettrica nelle cellule aiuta a controllare le contrazioni e il funzionamento dei muscoli. Quando il corpo ha una carenza  di potassio, le cellule non sono in grado di controllare le contrazioni muscolari, il che porta a crampi alle gambe. Assicurati di assumere abbastanza potassio dalla tua dieta. Buone fonti di potassio includono banane, datteri, albicocche, uva, cavoli, broccoli, arance, pompelmi, pesce, maiale e agnello.