Come allontanare le mosche

Le mosche sono probabilmente gli insetti più fastidiosi che conosciamo (e anche i più sporchi) e che ogni anno, puntuali come orologi, vengono a farci visita in casa.

Le mosche non sono tendono a posarsi sui nostri alimenti, contagiandoli con i microbi che portano con sé ma hanno anche la fastidiosa abitudine di posarsi direttamente su di noi.
Per allontanare le mosche è possibile adottare determinate misure igieniche e ricorrere ad alcuni rimedi naturali che possono aiutarci a tenerle il più possibile alla larga:

  • Per il corpo: se vogliamo allontanare le mosche dalla nostra pelle possiamo preparare un repellente naturale mettendo delle bucce di limone e dei chiodi di garofano a macerare per 48 ore nell’aceto. Dopodichè non ci resta che aggiungere un po’ di acqua e spruzzare il tutto sulla nostra pelle.
  • Carta moschicida: possiamo creare una carta moschicida fai da te prendendo delle strisce di carta e passandoci sopra un composto di acqua, aceto di mele e basilico tritato.
  • Per la casa: mettete nei vari angoli della casa delle ciotole con dentro bucce di agrumi, chiodi di garofano e gocce di oli essenziali di uno di questi due componenti.
  • In cucina: la cucina è probabilmente la stanza più infestata di mosche le quali vengono attirate dal cibo. Per allontanare le mosche potete mettere dell’aceto bianco in un bicchiere e posarlo su un mobile della cucina.
  • Sui vetri: per allontanare le mosche dai vetri possiamo pulirli con acqua e aceto facendo in modo che per ogni litro di acqua ci siano 100 ml di aceto.
  • Repellente naturale per la camera da letto: prendete un brucia essenze e mettete un po’ d’acqua con delle gocce di olio essenziale di eucalipto. Mettete il tutto in camera qualche ora prima di andare a dormire.