Come annunciare la gravidanza

Uno dei momenti più importanti della vita di una donna. Comunicare al proprio partner o alla propria famiglia che si è incinte è davvero un’emozione, ma non tutte le situazioni sono semplici. Vediamo come annunciare la propria gravidanza, anche in modi originali. 

 

Essere incinte: la comunicazione

Il test di gravidanza ha dato l’ennesimo risultato positivo e ora siete più che sicure: siete incinte e venite pervase da una intensa e appagante emozione, mai provata prima, al quale segue il pensiero e l’esigenza di comunicare la lieta notizia a partner, parenti ed amici.

La vostra vita sta cambiando in maniera definitiva e totalitaria, quindi non limitatevi al più classico dei “sono incinta”…

Ecco qualche idea originale per godere di questa annunciazione e renderla memorabile negli anni a venire, così che anche vostro figlio un giorno potrà sapere come è stato comunicato il suo arrivo in famiglia. Idee già utilizzate sono quelle relative all’acquisto di scarpine da bimbo o di ciuccio.

Ma si può fare di meglio. Molto semplice ma d’impatto è la prima immagine del piccolo durante l’ecografia, da mettere sul frigo in modo che il partner se ne accorga distrattamente. Sorpresa!

La metafora del panino in forno, poco elegante per certi versi, può essere riutilizzate per annunciare l’arrivo del bambino. Mentre il partner è in un’altra stanza, potete mettere un un panino in forno e poi chiamarlo chiedendogli se stia cucinando qualcosa. Risponderà di no, meravigliato. Voi risponderete che in realtà pensate che abbia messo qualcosa in forno. Dopo qualche minuto a guardare il forno, capirà…

Se avete anche un altro figlio, potete preparagli una t-shirt con una frase carina da fagli indossare, del tipo “Lo hanno rifatto”, “Ora sono il fratello maggiore” e via dicendo.
C’è chi poi si limita a creare un video o un post su uno dei tanti social network, o ad aprire un blog. Leggermente freddo come tentativo.

Molto carina è l’idea di dare una festa o una cena con drink tassativamente analcolici o apparecchiare un posto in più, godendosi la curiosità e le reazioni degli invitati ai vostri silenzi e sorrisini.