Come apparecchiare la tavola della vigilia di Natale

Durante le feste natalizie la tavola diviene il centro della casa perché sarà proprio intorno ad essa si siederanno parenti e amici per mangiare e festeggiare. La casa si riscalderà con l’affetto e la gioia dei tuoi cari e i profumi della cucina contribuiranno a stuzzicare la fame. È scontato dire che le uniche cose che contano veramente per lasciare un buon ricordo di questa vigilia di natale sono quelle che riguardano gli affetti più che le apparenze però, una tavola ben apparecchiata esprime il senso della cura e delle attenzioni che riversate nei confronti dei vostri ospiti.

La prima cosa da fare allora è scegliere il colore predominante: rosso, oro, blu, verde, …

Provate a scegliere un colore in tono con le decorazioni ad esempio dell’albero però, molto più importate è scegliere il colore della tovaglia rispetto al servizio di piatti che utilizzerete.

Sempre per la scelta della tovaglia evitate le fantasie così non rischiate di preparare unna tavola troppo confusionaria. Lo stesso discorso vale per il fazzoletto che può tranquillamente essere di carta magari di quelli più doppi e belli. Se i tovaglioli non sono a fantasia potete provare a piegarlo a forma di alberello e riporlo sul piatto oppure potete avvolgerlo e stringerci attorno un nastrino al quale potete anche legare un piccolo ciondolo o un bigliettino recante il nome dell’ospite o una frase magari d’auguri. Potete anche utilizzarli come porta posate soprattutto se sono posate che si abbinano poco alla tavola. Fate attenzione ai bicchieri: uno per l’acqua, uno per il vino e il float per prosecco o spumante.

Potete aggiungere alla vostra tavola delle candele “fai da te”: prendete dei barattoli di vetro, riempite il fondo con del sale grosso e mettete al suo interno una candela. Coprite la parte seghettata del coperchio con un nastrino colorato al quale potete appendere una stellina di cartoncino ricoperta di brillantini o una piccola pigna oppure dei fiorellini, insomma c’è solo da far sbizzarrire la fantasia. Evitate di utilizzare le candele profumate perché alterano l’odore delle pietanze. Distribuite le candele alla destra e alla sinistra del centrotavola. Anche nella preparazione di questo potete sbizzarrirvi: prendete un bel cesto e riempitelo con della frutta, non fatevi mancare mele rosse e melograni che arricchiscono molto. Potete alternare la frutta con delle pigne pittate o no, dei ramoscelli di pino o di rosmarino. Lo stesso effetto si po’ ottenere anche con la frutta secca da sola o mischiata con quella fresca o con dei fiori.

Insomma nulla di più semplice di realizzare un centrotavola mangiabile fatto da sé.