come applicare l’ olio di argan sui capelli

Molte donne troppo spesso ricorrono  al taglio dei capelli, talvolta  anche drastico, quando, provando a  farli crescere più lunghi, in realtà  si  accorgono che  questi  sono pieni di doppie punte e dall’ aspetto fragile ed assottigliato. In realtà, prima  di arrivare   atagliarli, possiamo fare molto per rinvigorirli e ristrutturali, ma  soprattutto, per far si che i nuovi capelli  che  crescono, siano forti  e lucenti. In questo può aiutarci molto l’ utilizzo  dell’ olio, in particolare  quello di  argan. Se siete curiose  allora, scopriamo insieme come applicare l’ olio di argan sui capelli:

l’ olio di Argan, o olio marocchino, è un olio che viene astratto da una pianta ( argania spinosa), esso è noto per le sue proprietà medicamentose e nutritive, pertanto è molto utilizzato in cosmetica, per la cura di tutto il corpo  ed in prticolare per la  cura dei capelli. Esso è particolarmente apprezzato per le proprietà idratanti ed antiossidanti, contenendo il 99% di acidi grassi e l’ 1% di tocoferolo ( vitamina E), carotene, alcoli e steroli, ed è molto utili per riparare i capelli, essendo ricchi di acidi grassi, antiossidanti e vitamina E. Questo agisce sigillando la cuticola dei capelli e protegge i capelli da ulteriori danni. In particolare dovrete inumidire i capelli con acqua e applicare l’olio caldo sul cuoio capelluto e massaggiare delicatamente per qualche minuto, e poi coprire i capelli con un asciugamano caldo. Lasciare per almeno 30 minuti in posa o durante la notte. Infine lavare i capelli. Seguire questo rimedio, almeno una volta alla settimana. Essendo ricco di nutrienti, può aiutare a riparare i capelli danneggiati, rendendoli morbidi e  setosi, inoltre aiuta a prevenire i danni causati dai radicali liberi. Se i vostri capelli sono particolarmente  secchi, quando  avrete  finito la  messa in piega  della vostra chioma, potrete fissarla (  ed al tempo stesso nutrire i capelli) con qualche goccia di olio puro, che  avrete  spalmato tra le mani e passerete tra i capelli come  un pettine, evitando il cuoio capelluto.