come applicare le extension

Le extensions  sono delle  ciocche aggiuntive da applicare  sui propri capelli, al fine  di allungarli e/o infoltirli. Generalmente chi decide di applicare delle  extension lo fa perchè  pentita  di un taglio troppo corto o magari perchè i propri capelli naturali sono piuttosto pochi o magari sottili e non hanno volume, pertanto,  anche una messa in piega o un acconciatura ben fatta, dopo poco ha già perso la propria  bellezza.

Le extension per i capelli possono essere di vario tipo ed applicate in maniere differenti, passiamole quindi in rassegna  e vediamo insieme come applicare le extension:

Le ciocche di extension possono essere realizzate con capelli  sintetici  ( sconsigliati)  o con capelli veri, i quali possono  quindi esser anche tinti  e piastrati, proprio come  i capelli naturali.

Vi sono alcune tipologie  che  sono mobili e si applicano con clips, pertanto possiamo mettercele  anche da sole, per una serata in discoteca o un evento speciale. Vi basta cotonare leggermente la radice della vostra ciocca di capelli sulla  quale intendete applicare quella posticcia ed applicarla con l’ apposita mollettina. Partite sempre dalla nuca, in quanto i capelli della sezione superiore della vostra testa  andranno  acoprire l’ attaccatura della ciocca posticcia.

Se invece volete una  soluzione semi-definitiva, che  vi  duri circa 4-5 mesi, dovrete farvi applicare dal parrucchiere delle ciocche con la cheratina, ovvero la  stessa sostanza di cui sono composti i vostri capelli, la  quale viene fatta sciogliere e fatta aderire ad ogni ciocca selezionata  di capelli naturali.

Le extensions possono essere anche applicate con gli anellini, i quali durano leggermente meno ( 2-3 mesi), ma pare che rovinino di meno i propri capelli.

Abbiamo poi il metodo della tessitura, mediante il quale, le mani esperte del parrucchiere vanno  ad intrecciare i vostri capelli naturali con quelli posticci, andandoli appunto a tessere.

La  scelta più opportuna dovrà esser valutata caso per caso.