come aprire una ludoteca

Aprire una ludoteca può rappresentare un’ ottima attività lavorativa per coloro i quali non solo desiderano mettersi in proprio ed avviare un’ attività, ma anche per coloro che hanno una certa dimensione ludica ed un carattere portato all’ intrattenimento. La maggior parte delle ludoteche sono incentrate sulla figura dei più piccoli, pertanto, anche chi ama i bambini può essere molto portato per questo tipo di lavoro ed avere pertanto la possibilità di coltivare contemporaneamente una passione. Se anche voi quindi rientrate in questa categoria di persone e volete crearvi da soli un posto di lavoro, vediamo insieme come aprire una ludoteca:

per prima cosa dobbiamo stabilire il nostro target di riferimento per indirizzare verso questo i servizi da offrire. Se ad esempio è una ludoteca pensata per i bambini farete orario diurno e pomeridiano, prevederete gonfiabili e giochi vari, tutto a norma ed a tutela della sicurezza del bambino. In alternativa potreste anche aprire una ludoteca per adulti e gli orari saranno chiaramente diversi, sarà preferibile optare per un’ apertura pomeridiana e notturna. Dal punto di vista burocratico dovremo aprire una partita IVA in quanto si tratta di un vero e proprio esercizio commerciale e bisogna pertanto iscriversi al Registro delle Imprese della Camera di Commercio, entro trenta giorni dall’ apertura. Anche il Comune d’ appartenenza dovrà essere messo a conoscenza dell’apertura della ludoteca, compilando un apposito modello. Inoltre la struttura dovrà essere certificata e dichiarata in regola dagli enti preposti. Se la ludoteca che volete aprire si rivolge ad un pubblico di bambini, il personale dovrà essere opportunamente formato e professionale, dovrete predisporre una segreteria e soprattutto un’ ampia sala per i giochi. Per quanto riguarda le attività potreste organizzare corsi di disegno, percorsi ad ostacoli etc.. Se la ludoteca è destinata ad un pubblico adulto, magari con area bar, dovrete ottenere tutte le licenze in merito ( HACCP e licenza SAB) ed il certificato che attesta la salubrità e l’igiene degli ambienti. Dovrete poi prevedere giochi da tavola, come carte, scacchi e giochi da tavola, ma anche biliardo, calcio balilla, etc..