come archiviare documenti

Molti di noi purtroppo, un pò perchè sono disordinati, un pò perchè non dispongono del tempo necessario, accumulano molti documenti e scartoffie  varie sulla  scrivania in maniera disordinata. Che si tratta della propria postazione lavorativa, che della propria cameretta, con appunti e fogli sparsi, poco importa, è arrivato il momento di sistemare il tutto, per facilitarci nel nostro lavoro e per recuperare ciò che  ci occorre, al momento giusto, senza “impazzire”. Vediamo insieme allora come  archiviare documenti:

la prima operazione fondamentale è prendere tutto il materiale ed i fogli per organizzarli per categorie e dividerli in mucchietti, ad esempio, fatture da un lato, referti medici, appunti dall’ altro ecc.. Dopo aver suddiviso i documenti per categoria, possiamo riporli in appositi faldoni o cartelline, da conservare poi in un armadietto o in un cassetto, applicando sopra alla copertina un’ etichetta che ne indica il contenuto. Un’ altra operazione, decisamente più laboriosa, ma molto pratica, soprattutto quando si hanno problemi di spazio, consiste nello  scannerizzare ed archiviare i vostri documenti, per poi salvarli direttamente in una cartella del vostro Pc o su un hardware esterno. Se necessitate comunque di fogliettini e post it, per tenerli in ordine, potreste utilizzare una bacheca da muro, sulla quale appuntarli, oppure una lavagnetta, sulla quale  scrivere e poi cancellare. Un altro suggerimento che può tornarvi utile, al fine  di evitare troppi fogli in giro e per rispettare anche l’ ambiente, sono le note sul cellulare, ovvero potrete scaricarvi delle app, che fungona da veria  e propria  agenda, molto comoda, in quanto la memoria è molto capiente e quando l’ appunto non vi servirà più, potrete tranquillamente cancellarlo.