Come aromatizzare il sale

Sempre più  spesso capita di leggere o  sentir parlare i dottori che  ci allarmano circa il consumo  smodato di sale che  spesso facciamo, complici le scorrette abitudini alimentari, protratte negli anni. Per fare un esempio banale, gia con lo svezzamento, spesso aggiungiamo il sale nella pappa dei piccoli che poi giustamente, se in seguito proviamo a  toglierglielo   o  a diminuirne il quantitativo, protestano. Se invece non li avessimo affatto educati alla  sapidità  aggiunta con il sale, il bambino ( adulto del futuro) non ne avrebbe mai avvertito l’ esigenza. poichè il sale utilizzato in eccesso porta  conseguenze anche molto negative per la  nostra salute, come ad esempio lwe malattie dell’ apparato cardio- circolatorio, l’ obesità etc.. per finire anche all’ odiatissima  cellulite, dobbiamo cercare quanto meno di ridurne i quantitativi adoperati.  Un modo particolarmente efficace per ridurre il quantitativo di sale è quello di miscelarlo  ad altri ingredienti. Vediamo insieme allora, in particolare, come aromatizzare il sale:

in commercio è possibile trovare dei mix già pronti al’ uso, particolarmente indicati per condire, insaporire e/o marinare carne, pesce   e vedure, ma possiamo anche  prepararlo in casa con le  nostre mani in maniera molto pratica ed agevole, non dovremo far altro, infatti, che  procurarci delle  spezie, delle  erbe aromatiche, del sale grosso, possibilmente integrale ed un frullatore.

Possiamo ad esempio peprare il sale piccante, frullando insieme, nelle proporzioni desiderate, sale e peperoncino.

Per condire gli alimenti invece, postreste frullare, insieme al sale grosso, spezie come prezzemolo, timo, pepe, peperoncino, salvia, basilico, origano, alloro, rosmarino, coriandolo, aglio, cipolla etc…  singolarmente  o mixate insieme per un tripudio di gusto! Sarà persino divertente cercare  di individuare, come dei piccoli alchimisti, la miscela che più vi aggrada.