Come arredare la mansarda

La mansarda e gli appartamenti mansardati sono decisamente particolari, ma possono creare dei problemi in fatto di arredamento visto che è necessario trovare il giusto connubio tra spazio disponibile, forme “contorte”, come il soffitto spiovente, gli angoli particolari o le travi, e proprio gusto, cercando, allo stesso tempo, di dar vita a un’ambiente personale, vivibile e confortevole.

Da quanto detto si evince subito che arredare la mansarda non è affatto semplice; con un po’ di organizzazione e con un buon studio “a monte” è però possibile arredare la mansarda con stile, creando un’ambiente originale e decisamente trendy.

 

Come arredare la mansarda: organizzare gli spazi

La prima cosa da fare prima di arredare la mansarda è dividere in maniera razionale e funzionale gli spazi che avete a disposizione, cercando ovviamente di sfruttarli al massimo.

Una buona idea per dividere lo spazio disponibile in modo efficiente potrebbe essere quella di far ricorso agli armadi come divisori o interparete; in questo modo da un lato avrete a disposizione l’armadio, mentre dall’altro una intera parete da arricchire come meglio credete.

Se, invece, la mansarda è open space, per dividere gli ambienti vi consigliamo di non ricorrere ai muri che finiscono con il rimpicciolire ulteriormente lo spazio a disposizione. Preferite in questo caso divisori alternativi come ad esempio i paraventi, le librerie, interpareti di cartongesso sempre a mezza altezza.

Un aiuto per far sembrare la vostra mansarda più grande, viene anche dalla scelta del colore con il quale tinteggerete le pareti. Se la mansarda è piccola, dipingete della stessa tinta sia le pareti che il soffitto, optando per colori chiari, come il bianco, il beige o i colori pastello, e per vernici lucide o satinate; in questo modo renderete tutto l’ambiente molto più luminoso, facendolo sembrare allo stesso tempo anche più ampio.

Se, invece, la vostra mansarda presenta il problema opposto, ovvero ha un tetto troppo alto, al punto da far sembrare tutto l’ambiente “dispersivo”, potete ridurre questo effetto dipingendo le pareti con tinte più decise e scure, che ridimensionano gli spazi e creano un’atmosfera più intima.

 

Come arredare la mansarda: la scelta degli arredi

Dopo aver visto come dividere gli spazi e come scegliere il colore per pareti e soffitto, vediamo ora come arredare la mansarda in maniera funzionale e pratica, senza rinunciare a un tocco di originalità.

In linea di massima, per sfruttare al meglio tutti gli spazi, l’ideale è optare per mobili fatti su misura che vi consentono di utilizzare ogni angolo, anche il più remoto della vostra mansarda, in maniera davvero funzionale.

Se ciò non è possibile, si può comunque arredare la mansarda con stile e praticità.

Per quanto concerne la zona living, evitate di ammassare troppi mobili, ma cercate piuttosto di dare vita a uno spazio ampio e facilmente vivibile con poltroncine, divanetti bassi e arredi ispirati all’Oriente, mentre per quanto concerne la cucina preferite il modello all’americana, ovvero quello che prevede un ampio bancone che va, di fatto, a fungere sia da piano di appoggio che da tavolo; nel caso in cui avete poco spazio a disposizione per la cucina, la soluzione migliore è preferire quelle a scomparsa.

Per la camera da letto non posizionate il letto dove il soffitto diventa più basso, preferite letti poco imponenti e più “minimalisti”, mentre per il resto del mobilio optate per cassapanche e cassettoni più bassi ma di grande profondità e ben adattabili alla diversa pendenza del soffitto.

Gli arredi di dimensioni “tradizionali” possono invece essere posizionati nelle zone centrali della mansarda; potete utilizzare le librerie come divisori, così come gli armadi che potete sfruttare anche come ripostigli.

Per il bagno cercate di ottimizzare lo spazio che avete a disposizione; preferite quindi la doccia alla vasca, scegliete lavandini da appoggio che prevedano anche cassettoni integrati, sanitari moderni, ovvero quelli “sospesi” in modo tale da recuperare spazio da utilizzare in altro modo.

Ovviamente per le porte scegliete quelle a scomparsa che risultano particolarmente funzionali in una mansarda.