Come arredare un loft

Il loft è una tipologia di abitazione che in nella maggior parte dei casi si ricava dal recupero di uno spazio industriale ormai dismesso. Di gran moda negli ultimi anni, il loft è indicato soprattutto per chi vive da solo o per le giovani coppie, trattandosi di un grande spazio aperto, composto di un unico ambiente e caratterizzato da grandi finestre, soffitti molto alti e una grande luminosità.

Proprio la particolare “conformazione” del loft può renderne difficile l’arredamento; trovarsi davanti un unico grande spazio può creare problemi per la suddivisione degli ambienti e può porre delle difficoltà anche nella scelta di mobili e complementi che sappiano creare un’ambiente accogliente e personale.

 

Come arredare un loft: la suddivisione dello spazio

Se dovete arredare un loft, la prima cosa da fare è ovviamente quella di organizzare e suddividere lo spazio a disposizione, creando i diversi ambienti della vostra abitazione. Dovete quindi decidere con grande attenzione dove collocare la zona notte, dove posizionare la cucina, lo studio o l’area dedicata al ricevimento degli ospiti. Nella suddivisione dello spazio ciò che dovete tenere a mente è che i grandi spazi non sono un problema ma bensì un pregio, in quanto potete sfruttare appieno ogni angolo non subendo le “limitazioni” delle barriere che si ritrovano nelle case tradizionali.

Generalmente l’opzione migliore per dividere gli spazi in un loft è quella di utilizzare i mobili e i complementi di arredo; potete quindi dividere la camera da letto dal salotto utilizzando armadi, librerie a giorno prive di schiena o mobili bassi, senza bisogno quindi di ergere tramezzi o pareti.

Oltre a consentire un pieno sfruttamento dello spazio, il loft ha un altro importante vantaggio; quello di trasformare in pregi e punti di forza elementi che nelle abitazioni tradizionali sono considerati antiestetici. Ci riferiamo, ad esempio, ai tubi del soffitto o alle canalizzazioni che in un loft si trasformano in elementi decorativi fortemente caratterizzanti.

 

Come arredare un loft: la scelta degli arredi

Lo stile considerato ideale per arredare un loft è chiaramente quello contemporaneo, ovvero mobili moderni, complementi d’arredo particolari, preferenza per materiali dalla superficie liscia e lucida, come il legno e l’acciaio inox. Per quanto riguarda i colori, quelli solitamente più usati in un loft sono le tinte neutre come il color crema, il marrone e soprattutto il bianco che riesce ad esaltare al meglio la luminosità che contraddistingue il loft.

Per arredare con gusto un loft la regola principale è quella di non esagerare con i mobili; per creare un ambiente che risulti armonioso ed elegante dovete puntare su pochi e semplici arredi e complementi; questo significa che dovrete sempre preferire un divano grande a uno piccolo o una grande libreria a una di medie dimensioni.

Importantissima per l’arredamento di un loft è anche l’illuminazione; la scelta migliore è sicuramente quella che mescola le fonti luminose alte, come le lampade a sospensione, con quelle basse, quali potrebbero essere le lampade da tavolo.

Per quanto concerne i pavimenti, una delle soluzioni migliori per il loft è il parquet, mentre se volete dividere la zona notte dal resto degli spazi, una buona idea potrebbe essere il soppalco.

Anche per tendaggi e altri complementi d’arredo preferite le tinte uniche e i colori neutri e puntate su materiali impalpabili e leggeri.