Come asciugare i capelli corti

Avere i capelli corti è sicuramente una comodità che richiede però un minimo di ‘metodo’ se si vuole apparire sempre ordinate e carine. A prescindere dai capelli ricci o lisci, vi consigliamo un paio di trucchi per due stili contrapposti.

Asciugare il capello corto in modo semplice

Se si vuole ottenere un look ordinato e inappuntabile, i capelli corti vanno asciugati utilizzando il phon e una spazzola rotonda per poterli raccogliere fino alla radice, facendoli scorrere tra i dentini man mano che vanno ad asciugarsi, lentamente e costantemente.

È importante non tenere il phon troppo vicino alla testa, altrimenti i capelli si incresperanno e risulteranno meno lisci e sottili di quanto si desideri. È consigliato non utilizzare il diffusore, dal momento che questo utensile impedisce all’aria di fluire sopra i capelli con un flusso diretto, facendoli arricciare invece di renderli lisci.

Se si vuole apparire ordinate al massimo, dopo il phon, è consigliabile passare i capelli corti con la piastra. Come? Basterà farla riscaldare al massimo e poi usarla per dare un ritocco ai capelli che non sono stati completamente lisciati con il phon, concentrandosi in particolare sulle punte.

Look trendy

Per ottenere invece un look selvaggio e rock, è consigliabile utilizzare un diffusore; questo infatti, diffonde il flusso di aria calda in modo da conservare i ricci o le onde naturali dei capelli. Se non si ha a disposizione il diffusore, è possibile utilizzare un phon con il gettito d’aria più basso per asciugare i capelli. Gli hair stylist consigliano di asciugare i capelli, anche quelli corti, a testa in giù per poter dare volume alla capigliatura, in quanto tutte le radici vengono sollevate. È consigliato specialmente per i capelli ricci, che poi verranno modellati col diffusore. In questa maniera, avrete un look decisamente afro e irriverente.