Come asciugare i capelli lisci

Piega perfetta come dal parrucchiere? Questione di metodo.

Lavare e asciugare i capelli lisci

Dopo averli accuratamente lavati e tamponati delicatamente con un asciugamano, senza strofinare, i capelli lisci vanno asciugati con il phon.

Prima di fare ciò, è bene separare i capelli in più ciocche, a seconda della lunghezza, in maniera tale da dedicare a ogni ciocca la giusta attenzione, proprio come succede dal vostro parrucchiere di fiducia.

I capelli lisci vanno asciugati partendo dalla radice, tenendo l’asciugacapelli a circa 15 cm di distanza dal cuoio capelluto e procedendo sempre verso il basso, con movimento costante, muovendo continuamente il phon. Tenerlo fermo su un punto troppo a lungo comporta il rischio di bruciatura e rende i capelli secchi e sfibrati. Acquisire il giusto metodo è molto importante per ottenere un risultato soddisfacente. Dunque, non abbiate fretta!

Alcuni consigliano di non asciugare mai del tutto i capelli, ma piuttosto di lasciar fare tutto al vento. Questo per lasciare un po’ di idratazione, evitando il crespo o danneggiati. Sappiamo però che non sempre è possibile fare ciò.

Una volta terminata l’asciugatura, un trucco per i capelli lisci è quello di passare all’aria fredda del phon, per aumentare la lucidità. Altre persone invece utilizzano, nonostante i capelli già lisci, dopo la spazzola e il phon, anche la piastra per capelli, soprattutto per le punte. Occhio all’utilizzo. Abusare della piastra, soprattutto se non si tratta di un modello professionale, può condurre il capello a uno stato di salute non proprio ottimale.

Successivamente a ciò, è bene spazzolare i capelli e trattarli con prodotti appositi. La spazzola ideale per capelli lisci è quella rotonda con il corpo di metallo, mentre tra i prodotti indicati ci sono lozioni idratanti, anti crespo, balsami nutrienti e semi di lino.

Se in casa non avete di questi prodotti, va benissimo anche una goccia di olio di oliva, idratante, lucidante e naturale al 100%.