come assumere l’ acido folico

L’acido folico è la vitamina B9 ( folato o folacina), essa può essere assunta normalmente con una dieta ricca di frutta e verdura fresca, ma nonostante questo molte persone hanno una carenza di  questa vitamina. Sentiamo parlare spesso  di acido folico soprattutto in gravidanza, qundo il fabbisogno di questa vitamina aumenta esponenzialmente, dal momento che essa è indispensabile per il corretto  sviluppo  del feto e per prevenire malattie quali l’ anencefalia e la spina bifida, il labbro leporino, cardiopatie e malformazioni di varia natura, oltre che prevenire eventuali parti prematuri e il distacco della placenta. In gravidanza o se si desidera avere un bambino, sarebbe opportuno assumere  0,4 mg al giorno di vitamina B9, quota difficilmente raggiungibile dalla sola alimentazione corretta, soprattutto  se si è soliti bere o se si assume la pillola  anticoncezionale, per sopperire a tali carenze, spesso si consiglia di far ricorso agli integratori di acido folico. Se allora state cercando un bambino, o comunque non ne  escludete la possibilità, scopriamo insieme come assumere l’ acido folico:

Si consiglia  di  assumere con l’ alimentazione  cibi  che  contengano grandi quantitativi  di questa vitamina, in particolare segnaliamo il fegato e le frattaglie. Mangiare poi molta
verdura fresca, frutta, anche secca, legumi, e cereali integrali. Nello specifico, le verdure più ricche di acido folico sono asparagi, broccoli, bieta costa, carciofi, lattuga, rucola, spinaci, cavoletti di Bruxelles e cavolfiori, mentre la frutta che ne contiene di più sono arance, clementine, mandarini, avocado e kiwi. Cercate di consumare questi alimenti crudi o cotti al vapore  e  di limitere la  loro esposizione ai raggi solari. Se optate per gli integratori, chiedete al vostro medico per farvi consigliare il dosaggio più opportuno.