Come assumere potassio

Il potassio è un minerale concentrato soprattutto nelle cellule del nostro organismo ed è fondamentale per il corretto funzionamento del nostro corpo, infatti esso ha la funzione di mantenere l’acidità dell’organismo stabile e presiede l’equilibrio idrico del nostro corpo. Con l’arrivo dell’estate, specie se praticate un’intensa attività sportiva è facile che si verifichino delle “perdite” di questo prezioso minerale, che è opportuno reintegrare. Vi consigliamo quindi, in associazione ad eventuali integratori che il medico valuterà se esser o meno necessari, come assumere potassio:

 

  • La carenza di potassio è facilmente riscontrabile da normali analisi del sangue, ma  anche più semplicemente ascoltando il proprio corpo ed interpretando quel che ci comunica. Un senso di spossatezza, crampi muscolari, l’ insorgere della cellulite, ma  anche problemi più seri come ipertensione e gonfiore degli arti, rappresentano un chiaro segno di carenza di potassio.
  • Assumere cibi  ricchi di potassio è sicuramente utile  al fine di reintegrarlo. Le noci, le mandorle e gli  anacardi ad esempio ne sono molto ricche, ma  anche semi di girasole di zucca e di lino.
  • Consumate regolarmente kiwi, banane, patate, spinaci, carciofi, fagioli, piselli, invidia, verdure  a foglia verde e cavoletti.
  • Vi sono  anche degli alimenti secchi molto ricchi di potassio come la soia secca, le lenticchie, i fagioli, prugne secche, fichi secchi e i datteri.
  • Consumate cibi ricchi di germe di grano, preferendo  ad esempio il pane integrale a  quello tradizionale.
  • Anche molti alimenti di origine animale sono fonte di potassio, tra questi annoveriamo la trota, il merluzzo, le sarde, il vitello, la faraona. il tacchino, il tonno, l’aringa, la carpa ed i gamberi.
  • Inoltre al fine di reintegrare il potassio è fondamentale bere molto. L’acqua infatti aiuta  a depurare l’organismo ed attraverso i reni e l’apparato urinario espellere il sodio in eccesso.