come aumentare la fertilità

Fertilità, come stimolarla e migliorarla? Il miglior antidoto al contrasto, in generale dell’invecchiamento del corpo, e nel caso specifico all’abbassamento dei livelli di fertilità, è quello di sforzarsi di condurre una vita sana. Stress, fumo, alcool e cibo “spazzatura” sono acerrimi nemici del nostro organismo ed influiscono in maniera rilevante sulla fertilità sia degli uomini che delle donne. Se stete provando ad avere un figlio inoltre, o se pensate di averne a breve, modificare il vostro stile di vita sin da subito non solo vi darà più possibilità nel momento del concepimento ma vi permetterà anche di essere genitori migliori in futuro.

Oltre alle basilari regole del vivere sano, esistono alimenti particolari che fanno proprio al caso vostro. Si parla ormai anche di una vera e propria dieta della fertilità, basata soprattutto su cibi ricchi di vitamina C, acido folico, ferro e omega 3. Una sostanza ancora poco conosciuta ma che sta difondendo tanto, anche per le sue note proprietà afrodisiache è la Maca o ginseng peruviano. Si tratta dunque di un rimedio naturale per favorire il concepimento, utile sia agli uomini che alle donne ed facilmente reperibile in erboristeria sotto forma di estratto secco o liquido e di compresse.

Quando si parla di buona alimentazione e vita sana si intende assolutamente niente grasso in eccesso: l’obesità compromette la fertilità sia della donna che dell’uomo perchè ne compromette la produzione sia di ovuli che di spermatozoi. Ma anche no al sottopeso sopratutto nelle donne perchè si rischia di far saltare l’ovulazione.

Anche l’esercizio fisico è importante infatti incide positivamente sulla fertilità femminile e migliora la funzionalità ovarica. Ma un eccesso di sport può essere addirittura controproducente. Per quanto riguarda gli uomini, la raccomandazione vale soprattutto per i ciclisti incalliti: stare in bici per tante ore di seguito potrebbe ridurre la funzionalità della prostata e la spermatogenesi.

Un ultimo consiglio facile da seguire è quello di esporvi al sole perchè facilita l’assimilazione della vitamina D, una sostanza che, in base a recenti studi, è risultata utile alle donne nel regolare l’ovulazione e nei maschi nel regolare il testosterone.