Come aumentare l’autostima

A tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di avere un netto calo della propria autostima, di sentirsi completamente abbattuto, insoddisfatto e poco stimolato.

Una sensazione, questa, per nulla piacevole e che, inoltre, non ci aiuta nemmeno a riprenderci da un periodo decisamente “no”, cercando nuovi spunti, nuovi stimoli e nuove soddisfazioni.

Già perché avere autostima, fiducia in sé stessi e nelle proprie capacità è fondamentale per assumere il giusto comportamento, per riuscire ad affrontare, in maniera più serena e consapevole, le sfide che ogni giorno ci troviamo davanti.

Avere stima di sé non significa sentirsi dei supereroi, dei combattenti infallibili, ma semplicemente sapere quali sono i propri punti di forza, come riuscire a gestire le situazioni e come perseguire sempre i propri obiettivi.

 

Quindi, come aumentare l’autostima?

 

Aumentare l’autostima, ovvero credere in sé stessi

Il noto scrittore americano Edward Estlin Cummings sosteneva che “quando crediamo in noi stessi possiamo sperimentare la curiosità, la felicità, la sorpresa e tutte quelle emozioni che ci rendono profondamente umani”.

Parole importanti, queste, e certamente vere che ci danno la misura di quanto possa essere dannoso avere una scarsa stima di sé; non avere fiducia nelle proprie capacità può infatti rappresentare un enorme ostacolo per la realizzazione dei propri desideri e progetti.

Fortunatamente, a differenza di altre caratteristiche, come il colore degli occhi o dei capelli, l’autostima non è un fattore determinato dalle catene genetiche; questo significa che si può sempre aumentare l’autostima cominciando innanzitutto a rispettare maggiormente la propria persona, riuscendo, allo stesso tempo, a riconoscere i propri limiti ma anche i propri pregi.

Credere in sé stessi è, quindi, il primo passo per aumentare l’autostima, ma come riuscire, in concreto, a mettere in pratica questi buoni propositi?

 

Come aumentare l’autostima: qualche consiglio pratico

Probabilmente tutti si rendono conto del fatto che una maggior fiducia nelle proprie capacità è il primo, indispensabile, passo vero una maggiore stima di sé.

Ma come riuscire realmente a stimarsi di più?

Ci sono alcuni “stratagemmi” che si possono mettere in atto per riuscire finalmente ad apprezzarsi di più.

  • Prendersi cura del proprio aspetto: E’ certamente vero che lo spirito ha un valore maggiore dell’apparenza, ma questo non significa che si deve trascurare il proprio aspetto fisico! Curare il nostro corpo e il modo con cui ci vestiamo è fondamentale per sentirsi a proprio agio con se stessi e con gli altri!
  • Ripensare sé stessi: Quando ci si prende cura del proprio aspetto estetico non solo ci si sente meglio ma si è anche più propensi a rivedere il modo in cui pensiamo a noi stessi. Avere una nuova immagine di sé può essere determinate per aumentare l’autostima, in quanto gran parte dei giudizi che si danno sulla propria persona dipendono proprio dall’idea di noi che ci si è costruiti nella mente. Può capitare, anche abbastanza di frequente, che l’immagine che si ha di sé non corrisponda alla realtà e questo perché si tende sempre a sottolineare i propri difetti anziché i propri pregi. Ripensare l’idea che si ha di se stessi è quindi fondamentale: attenzione rivedere l’idea che si ha di sé non significa mentire ma solo riequilibrare i pregi con i difetti
  • Individuare gli obiettivi: Oltre che dal giudizio su sé stessi, l’autostima dipende molto anche dagli obiettivi che ci si è posti. Può capitare a tutti di attraversare dei periodi “neri”, durante i quali si collezionano solo fallimenti a causa di molti fattori che vanno dalla semplice sfortuna alla nostra scarsa capacità di definire i traguardi da raggiungere. Ecco perchè è fondamentale definire con cura i propri obiettivi cercando sempre di migliorare e di crescere. Definire bene gli obiettivi si lega ad un altro fattore importate: quello di imparare a prendere le decisioni. Evitate di procrastinare, cercate di decidere sempre in maniera rapida ma ponderata
  • Lavorare sui propri punti di forza: Visto che si tende sempre a sottolineare i propri difetti è bene cominciare ad evidenziare i propri pregi. Bisogna quindi lavorare su quelle che sono le nostre capacità per poi passare alle debolezze
  • Dire la tua sempre: Non dovete dimenticare mai di valere esattamente come gli altri e che quindi avete tutto il diritto di dire come la pensate in qualunque circostanza
  • Difendere le proprie idee: Anche se siete delle persone accomodanti e ben propense all’ascolto questo non significa che dovete abbandonare le vostre idee; cercate sempre di difendere ciò che pensate ma ricordatevi di non “fissarvi” sulle vostre convinzioni ma di essere sempre pronti a rimetterle in discussione