Come calcolare la pensione online

Riforma dopo riforma, il sistema pensionistico italiano subisce costanti modifiche e oggi calcolare la pensione diventa difficile, anche per un tecnico. Ma internet fortunatamente ci viene in soccorso. Vediamo come poter calcolare la pensione online.

Calcolare la pensione online

La sostanziale modifica del sistema pensionistico introdotta dal governo ha di fatto abolito il vecchio sistema composto da età+contributi (quote) in favore di un sistema contributivo per tutti. Cioè? Oggi, per andare in pensione, le donne devono avere 41 anni ed un mese di anzianità contributiva, mentre gli uomini 42 anni ed un mese.

L’età minima per il pensionamento passa invece invece a 66 anni per le donne e gli uomini che lavorano nel settore pubblico, a 62 e 66 anni quelli del settore privato e infine a 63 anni e mezzo e 66 anni e mezzo per le donne e gli uomini che hanno un lavoro autonomo.

Tanta e ovvia la confusione conseguente a questo stravolgimento. Quasi tutti allora si chiedono: “Come fare oggi a ri-calcolare la pensione?”.

Fortunatamente l’online viene in nostro soccorso. In che modo? In rete è possibile calcolare la nostra pensione grazie a qualche servizio informativo gratuito nonché aggiornato con le ultime modifiche governative. Si tratta di servizi a puro scopo informativo, che hanno eventualmente un certo margine di errore, ma che si rivelano utilissimi per districarsi nella selva burocratica.

Se volete conoscere la data in cui potrete andare finalmente in pensione, basterà collegarvi al sito internet Irpef.info e compilare l’apposito modulo che si trova al centro della pagina con tutti i dati che vi si richiedono (contributi totali accreditati ed effettivi espressi in anni o settimane, la natura del lavoro e la priorità del pensionamento). Basta cliccare su ‘Calcola’ e otterrete quanto richiesto.

Ma non basta. Per calcolare la pensione online si rivela molto utile il sito MioJob di Repubblica. Uno strumento grazie al quale è possibile scoprire l’ammontare della propria pensione e misurare inoltre la differenza di disponibilità economica tra la vita lavorativa e quella da pensionato.

Anche qui, basta compilare tutti i dati del modulo inserendo data di nascita, anzianità accreditata, reddito annuo netto, previsione di carriera e tipo di inquadramento.

I risultati del calcolo, vi indicheranno la data di decorrenza della pensione (mese e anno), l’anzianità retributiva complessiva e la differenza tra reddito da lavoratore e pensionato.