Come candeggiare

Quanta rabbia quando guardando la nostra maglietta bianca preferita ci accorgiamo che ha perso tutto il suo candore? I capi bianchi infatti anche se lavati regolarmente tendono ad ingrigirsi, ingiallire e perdono tutta la loro brillantezza. Per evitare che ciò accada basta candeggiare opportunamente. Anche se, come ben sappiamo, per sua stessa natura la candeggina deve essere usata con molta accortezza, basta seguire dei semplici consigli ed anche la/il casalinga/o meno esperta/o possono ottenere degli ottimi risultati e non dover rinunciare più ai loro capi preferiti.

Cominciamo il nostro candeggio indicando quello che assolutamente non va fatto:

  • La candeggina non va versata mai pura sui tessuti perché essendo altamente corrosiva può danneggiare i capi.

  • Non va mai tenuta a portata di bambini. Riponete la bottiglia su mensole alte e quando la usate accertatevi che non ci ingenue manine in giro.

  • Non va mai usata su capi di lana, seta, mohair, elastan, pelle e cuoio. Sugli altri capi, se non siete certi che si possano candeggiare, fate una prova in un angolo nascosto, poi risciacquate e fate asciugare, se il tessuto ha reagito bene, potete procedere con il candeggio.

  • Non la usate mai a mani nude. I guanti vi proteggeranno da eventuali irritazioni.

  • Non tendete i capi candeggiati sotto la luce diretta del sole, potrebbero ingiallirsi.

Precisato questo è possibile procedere al candeggio:

In LAVATRICE.

La candeggina va utilizzata diluita anche in lavatrice e agisce molto meglio alle alte temperature quindi, separa i panni da candeggiare dagli altri con attenzione e carica la lavatrice. La proporzione da rispettare è di circa una parte di candeggina ogni 30 parti di acqua quindi per un carico normale bisogna usarne cica 175ml. Alcune lavatrici hanno un’apposita vaschetta per la candeggina che è riconoscibile dal simbolo “XX”, in caso contrario si può usare l’opzione prelavaggio. In quest’ultimo caso aggiungete la candeggina dopo il lavaggio con il detersivo, sarà più efficace.

A MANO

Scegli i bianchi delicati che non si lavano in lavatrice né ad alte temperature per aiutarti guarda l’etichetta. Anche in questo caso è preferibile lavare prima i capi a mano con un detersivo normale e dopo procedere con il candeggio. Usa un lavandino o un lavatoio resistente alla candeggina anche se questa andrà diluita prima di essere versata sui vestiti. La proporzione è la stesa di prima 1 parte di candeggina con 30 parti d’acqua. Anche se la candeggina è più efficace alle alte temperature, in questo caso, è necessario usare una temperatura adatta ai capi. Lasciali in ammollo per almeno 15 minuti e poi procedi con il risciacquo.