come capire i segni di uno squilibrio ormonale

I messaggeri chimici del tuo corpo, gli ormoni, viaggiano verso ogni organo attraverso il flusso sanguigno e regolano processi vitali, come il metabolismo e la riproduzione. Gli ormoni più frequentemente fluttuanti del  corpo sono estrogeni, progesterone e testosterone (ormoni sessuali), tiroidei (ormone del metabolismo), adrenalina (ormone energetico), cortisolo (ormone dello stress) e melatonina (ormone del sonno). Le donne hanno maggiori cambiamenti ormonali rispetto agli uomini, sono infatti soggette a mestruazioni, gravidanza, postpartum, premenopausa e, infine, menopausa. Tutti questi sbalzi cambiano notevolmente il corpo di una donna e causano la fluttuazione degli ormoni. Essendo vitale ai processi chiave del corpo, le fluttuazioni ormonali influenzano in modo significativo il suo benessere mentale e fisico generale. Mentre si deve consultare un medico quando si verifica uno squilibrio ormonale, il primo passo verso il trattamento inizia con l’identificazione del problema. Vediamo insieme allora come capire i segni di uno squilibrio ormonale:

se noti  dei cambiamenti del tuo peso , può essere dovuto a cambiamenti ormonali nel corpo. La tiroide produce gli ormoni che regolano il metabolismo e, di conseguenza, l’ aumento di peso o la sua perdita. Se  avete brividi,  stanchezza, pelle secca, stitichezza ecc.. potrebbe esserci un problema. Il cortisolo, un ormone prodotto nelle ghiandole surrenali durante i periodi di stress, è spesso può contribuire alla stanchezza ed all’ umore depresso. Se improvvisamente avvertite una sensazione di calore che viene dal nulla e si diffonde attraverso il corpo, accompagnato da sudorazione, palpitazione e formicolio del corpo, potrebbe trattarsi di livelli di estrogeni che  trasmettono segnali confusi all’ipotalamo, causando queste problematiche. Anche i problemi di insonnia possono essere collegati all’equilibrio ormonale, così come la pelle grassa e il diradamento dei capelli, la secchezza oculare, l’ aumento della peluria e i poblemi digestivi. Pertanto in presenza di uno o più di questi sintomi, è opportuno farsi prescrivere degli esami di controllo per accertare il problema e nel caso farsi curare.