come coltivare l’ aloe vera

L’impianto di aloe vera è diventato incredibilmente popolare. Si tratta infatti di una pianta molto facile da curare. Una grande parte della popolarità di questa pianta è attribuita al fatto che vanta una gamma di proprietà benefiche naturali. Queste piante versatili sono note per la loro capacità di prosperare in tutte le condizioni, in quanto crescono ugualmente bene sia all’interno dell’ appartamento che all’aperto.  Non importa quanto la pianta possa essere piccola quando l’ acquistate. La pianta è nota infatti per la sua rapida moltiplicazione e una volta che la pianta raggiunge la maturità, sarete in grado di raccogliere continuamente le foglie di aloe vera.Tradizionalmente, l’aloe è conosciuta per i suoi benefici  tra cui la guarigione delle ferite e per donarci una pelle idratata e protetta, inoltre è in grado di rinforzare i nostri capelli. Vediamo insieme allora come coltivare l’ aloe vera:

tra le cose più importanti da considerare ci sono il suolo e la posizione dell’impianto. In primo luogo, si tratta di decidere dove vuoi collocare la tua pianta di aloe vera. Sia all’interno che all’esterno, è indispensabile scegliere un luogo dove la vostra pianta riceverà molta luce.  Se l’impianto deve essere coltivato in casa, assicurarsi che l’impianto riceve abbastanza luce solare indiretta. Una volta che hai deciso dove collocarla, è il momento di cominciare a pensare al suolo. L’ aloe vera ama il suolo secco, quindi si  consiglia di utilizzare un mix di terreno. L’alternativa migliore sarebbe quella di utilizzare un terreno  regolare con aggiunta di perlite. Quando piantate la vostra aloe vera, assicuratevi di posizionare la pianta in modo che sia in posizione verticale e coprire la base e le radici con il terreno. Distanziate di parecchio le piante tra loro, in quanto crescono verso l’esterno dal centro. È inoltre importante scegliere un vaso appropriato. Iniziare con uno medio o grande e assicurarsi che abbia un buon drenaggio. I vasi con un solo grosso buco nel fondo sono migliori. Quando si innaffia la pianta in questione, il terreno dovrebbe essere umido ma non completamente bagnato. Ricordatevi però che durante i mesi più freddi, avrà bisogno di meno acqua.