Come coltivare l’erba gatta

L’erba “gatta” (Nepeta Cataria) prende questo nome bizzarro perchè è particolarmente apprezzata dai gatti.

I nostri amici  felini infatti, sono soliti ingerirla per auto-provocarsi il vomito, i gatti infatti, per pulire la loro pelliccia utilizzano la loro lingua ruvida leccando tutto il manto  ingurgitando inevitabilmente una grossa quantità di pelo che all’ interno dello stomaco si compatta sotto forma di boli, che se non espulsi col tempo possono provocare pericolose occlusioni intestinali.

Quest’ erba, che profuma vagamente di menta ha anche la proprietà di regolare l’umore dei gatti rendendoli più sereni, è opportuno pertanto coltivarla in casa se il nostro animale domestico non ha la possibilità di uscire, in modo da potersene comunque approvvigionare come io suoi simili in condizione di libertà. Vi spieghiamo brevemente come  coltivare l’erba gatta in casa:

  • pdei vasi (da posizionare in basso sul balcone, in modo che il vostro gatto possa raggiungerli facilmente), del terreno e i semi
  • procedete alla semina riempiendo i vasi con il terreno per 2/3
  • distribuite abbondantemente ed  in maniera uniforme sul terreno i semi e ricoprite con dell’altro terriccio fresco e compattate con le mani
  • aiutandovi con uno spruzzino o una bottiglia, bagnate il terreno e lasciatelo sul balcone in un punto molto luminoso
  • bagnate il terreno tutti i girni, deve essere umido
  • prima che i fili d’ erba comincino a spuntare tenete però lontano il vostro gatto dai vasi , potrebbere non resistere alla tentazione di scavare
  • quando i fili d’ erba  avranno raggiunto i 4-5 cm. di lunghezza potrete permettere al vostro gatto di avvicinarsi
  • solitamente i gatti ne sono molto attratti anche perchè l’erba gatta per i felini è un blando stupefacente, ma se il vostro dovesse essere riluttante potrete invogliarlo posizionando il vaso accanto alla sua ciotola del cibo e dell’ acqua, in modo che associ l’erba  alle altre cose commestibili.