Come combattere l’ acidità di stomaco

L’ acidità di stomaco è un disturbo molto diffuso che può presentarsi spesso o in maniera episodica. Esso può avere diverse cause, anche di natura nervosa, da indagare con il medico, è possibile comunque alleviarne i fastidi con degli aiuti naturali, vediamo allora come combattere l’  acidità di stomaco:


se soffrite spesso di questi fastidi, dopo aver mangiato non mettetevi subito seduti o  a letto in quanto peggiorereste l’  acidità di stomaco, bevete invece un bel bicchiere colmo di  acqua che aiuta  a contrastarla.
Alimentatevi poco e spesso, soprattutto con alimenti secchi e limitate il più possibile il consumo di sostanze acide quali caffè, the, cioccolata, agrumi, pomodori, aglio e cipolle.
Sorseggiate un infuso di  acqua bollente e zenzero grattugiato. Vi aiuterà  a rilassare i muscoli e ad alleviare l’ acidità. Cercate di riposare bene e per almeno 7-8 ore per notte, posizionando sotto la testa un cuscino alto, per evitare l’  acido e prima di  andare a letto bevete del latte caldo oppure un infuso di camomilla, il quale oltre ad alleviare i bruciori, favorirà  anche il riposo notturno. Esistono varie tisane ed infusi che possono aiutare   a contrastare i bruciori di stomaco, il finocchio ad esempio è un valido alleato, ma  anche i semi di  anice, il cumino, ma  nache succhi di verdure quali carote, ravanelli e cetrioli.
Esistono infine delle soluzioni più aggressive ma con effetti più immediati, da utilizzare solo quando il fastidio è eccessivo, ovvero bere dell’  aceto, il quale “restringe” le pareti dell’ esofago, impedendo all’  acido di risalire, oppure bere acqua e succo di limone, o  acqua e bicarbonato, o anche unire ad una soluzione di  acqua e limone una punta di bicarbonato di sodio da miscelare rapidamente con un cucchiaino e bere velocemente ( produrrà infatti molta schiuma che potrebbe fuoriuscire dal bicchiere) che ripristina subito il ph dello stomaco, ma non bisogna  abusarne perché sul lungo priodo potrebbe avere l’ effetto contrario.