Come combattere l’ ansia da prestazione

L’ ansia da prestazione è un sentimento spiacevole, comune alle persone insicure e che si percepiscono inadeguate, essa solitamente è associata alla sfera sessuale, soprattutto maschile, ma in realtà la paura di non essere all’ altezza di una situazione e fallire è un disagio che può coinvolgere infinite sfere, come il lavoro, la vita di coppia, il viaggiare, il dover fare una visita medica, il dover parlare in pubblico, sostenere un esame e chi più ne ha più ne metta, la fantasia di certo non manca alla persone che hanno familiarità con gli stati ansiosi. L’ ansia da prestazione è un male insidioso in quanto può compromettere seriamente le relazioni sociali, inoltre fare una cosa, anche la più semplice, con la paura di fallire, molto spesso porta proprio a  questo, in quanto essendo troppo agitati si rischia veramente di incappare in qualche errore, vediamo allora come combattere l’ansia da prestazione:

parliamo di combattimento in quanto l’ individuo che soffre di insicurezza molto spesso istaura una vera e propria guerra con se stesso, non si rispetta, non si ama ed ha una scarsa considerazione di se, ecco perché non si sente all’ altezza di svolgere determinate azioni del quotidiano. Sarà chiaro a  tutti che è impossibile vivere in questo modo anche perché se trascurati questi segnali possono portare a conseguenze spiacevoli come depressione e/o attacchi di panico. Puntiamo allora sulla valorizzazione di noi stessi, miglioriamo nello spirito e nell’ aspetto fisico, mettiamoci a  dieta ed andiamo in palestra, ritagliamo qualche momento per la nostra bellezza ed il relax in un centro benessere, molto spesso percepirci più gradevoli e rilassati ha un impatto positivo sull’ autostima, poi mettiamoci in gioco e non abbiamo paura di esprimere i nostri stati d’ animo, se questo significa esser giudicati male, pazienza, convincetevi che andrete oltre questa cosa, del resto non si può piacere a tutti.