come combattere la pigrizia

Tutti siamo stati vittime della pigrizia, spesso alla fine di un periodo particolarmente stressante,
la ragione di queste giornate pigre e fatte di continue procrastinazioni possono essere tante, ma quando ci si rende conto che la procrastinazione diventa un ostacolo alla nostra vita bisogna reagire.
Per affrontare questo comune stato mentale esistono una serie di consigli utili per impostare correttamente la propria mente.
Innanzitutto bisogna fare mente locale sulla propria vita focalizzandosi sui problemi reali. Ciò aiuta anche a capire la causa della pigrizia.
Se invece ci si sente sopraffatti dai problemi, è necessario fare un passo indietro, analizzare la situazione e ripartirla in sezioni per renderlo più piccolo. In questi casi è utile fare una lista di priorità e affrontarle una alla volta.
La pigrizia generalmente non è il problema ma un sintomo, infatti potreste accorgervi che la problematica sottostante è facilmente superabile.
Quando sentite che la pigrizia minaccia la vostra motivazione, prendete le dovute distanze dal problema e valutate che cosa sta accadendo. Qualunque sia il motivo che vi trattiene, fatelo emergere, infatti trovare la causa è l’unico modo per affrontarlo. Infatti una volta individuato, potrete gestirlo più efficacemente.
È importante essere concentrati sul presente, cercando di tenersi occupati anche nel tempo libero invece di sprecare la mattina a letto, provate a cucinare, fare attività fisica, o anche una semplice passeggiata. Se lasciate che queste idee positive sostituiscano la pigrizia, se sviluppate l’abitudine, tutto diventerà molto più facile.
Spesso l’idea di fallire è la ragione per cui molte persone rimandano le attività. Tra tutte le cause della procrastinazione, la paura di sbagliare è sicuramente una delle più limitanti. Infatti chi ha paura di sbagliare di solito è molto preoccupato di cosa si pensa di lui e quindi preferisce non fare nulla. Analizzare le proprie paure e cercare di focalizzare la nostra attenzione su noi stessi e non sugli altri ci permetterà di affrontare la vita senza sentirsi giudicati.
Spesso il motivo per cui non si agisce è semplice mancanza di organizzazione. Una cattiva gestione del tempo non fa capire da che parte iniziare. Una tecnica utile per organizzarsi è non darsi delle priorità, ma la più efficace è creare uno schema o un elenco giornaliero delle proprie attività. Ciò farà si che non solo sarete più organizzati ma anche più veloci, il che aumenterà il tempo libero che potrete dedicare a voi stessi.
Quando riuscite nel vostro intento di combattere un momento di pigrizia premiatevi con ciò che vi piace. Ciò non solo vi gratificherà ma vi aiuterà ad allontanare le conseguenze negative del non portare a termine il compito.