come combattere la stitichezza

La stipsi, è un disturbo che colpisce l’intestino e che ne causa un cattivo o rallentato funzionamento. Non si tratta, quindi, di una malattia ma di un “malessere” che si manifesta in percentuale maggiore nelle donne rispetto agli uomini, e che, in alcuni casi, può trasformarsi in un disturbo cronico.

Prima di capire come combattere la stitichezza è bene imparare a riconoscerne i sintomi e a capirne le cause.

 

Come combattere la stitichezza: sintomi e cause

Per riuscire a combattere la stitichezza è necessario in primo luogo riconoscerne tempestivamente i sintomi ed essere in grado anche di individuarne le cause.

Per quanto concerne i sintomi, quelli più comuni e diffusi sono dolori all’apparato intestinale, dolori allo stomaco e una generale  sensazione di gonfiore, sebbene a questi sintomi se ne possono aggiungere molti altri come ad esempio la mancanza di appetito, l’acidità, la comparsa di acne e le emicranie frequenti.

Per quanto attiene alle cause, in linea di massima, la stitichezza è dovuta ad un eccesso di acqua assorbita dal colon, cosa che rende difficile l’eliminazione di tutte quelle sostanze non utili o in eccesso che non vengono utilizzate dal nostro organismo.

Ma cosa causa questo “cattivo” funzionamento dell’intestino?

Le cause possono essere molteplici e vanno dall’adozione di uno stile di vita troppo sedentario a un’alimentazione scorretta e squilibrata che prevede, ad esempio, un consumo eccessivo di cibi raffinati o lievitati e uno scarso apporto di fibre e di liquidi.

Anche l’abuso o il cattivo utilizzo di alcuni farmaci, come gli integratori di ferro, gli antidolorifici o gli antiacidi possono contribuire all’insorgere della stitichezza, così come la presenza di alcuni disturbi o squilibri ormonali.

Ora che abbiamo visto le cause e i sintomi di questo disturbo, cerchiamo di capire cosa possiamo fare per combatterlo.

 

Come combattere la stitichezza: curare l’alimentazione

Uno degli aspetti che bisogna curare con molta attenzione per combattere la stitichezza è l’alimentazione; il segreto è infatti quello di costruire una dieta bilanciata che preveda un adeguato apporto di tutti quegli alimenti che favoriscono il corretto funzionamento dell’intestino.

Per combattere la stitichezza la vostra dieta dovrebbe essere particolarmente ricca di fibre, quindi abbondate con frutta e verdura, ma anche con legumi , cereali e alcuni tipi di frutta secca come le noci.

In particolare le fibre contenute nelle verdure e nella frutta si rivelano particolarmente utili per combattere la stitichezza sia perché favoriscono l’eliminazione delle sostanze “nocive” sia perché sono ricche di enzimi che aiutano il sistema digestivo a funzionare meglio.

In questo senso, i cibi maggiormente indicati per una dieta anti-stitichezza sono le carote, i broccoli, le mele, le pere, gli spinaci e piselli; ricordate che una dieta equilibrata prevede di consumare almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno.

Ovviamente per combattere la stitichezza potete apportare anche altre modifiche alla vostra alimentazione; prendete l’abitudine di sostituire di tanto in tanto sia la pasta che il pane con la loro “versione” integrale, cercate di integrare la dieta con alimenti ricchi di fermenti lattici, come lo yogurt, che aiutano a riequilibrare la flora batterica intestinale.

Oltre a curare l’alimentazione è bene porre attenzione anche al “modo” con cui  si mangia; cercate sempre di consumare con calma i vostri pasti ad intervalli regolari e ricordatevi di masticare sempre molto lentamente ogni boccone!

In ultimo non sottovalutate l’idratazione, per tale ragione si consiglia sempre di mantenere ben idratato il nostro organismo cercando di consumare tra 1.5 e 2 litri di acqua al giorno!

 

Come combattere la stitichezza: l’esercizio fisico

Abbiamo visto come una delle possibili cause della stitichezza è anche una vita sedentaria e fatta quindi di poco sport e di scarso movimento. Per tale ragione un’altra arma vincente per combattere la stitichezza è certamente quella di praticare un po’ di esercizio fisico; questo perché il movimento facilita molto la digestione, grazie a un migliore movimento dei muscoli e ad un più contenuto assorbimento di acqua. Fare un po’ di movimento non significa necessariamente che dovete trasformarmi in fan dello sport; basta camminare almeno 30 minuti al giorno oppure praticare una serie di esercizi aerobici come la corsa, il nuoto o anche la danza.

Altro aspetto da non sottovalutare è il fatto che spesso la stitichezza deriva anche da “problemi” psicologici; spesso questo disturbo insorge quando ci si sente stressati o impossibilitati ad esprimere le proprie emozioni, e quale rimedio migliore per sfogare lo stress, e combattere allo stesso tempo la stitichezza, di un po’ di movimento?