Come combattere le palpebre cadenti

Le palpebre cadenti sono un inestetismo molto comune che va di pari passo con l’avanzare dell’età, ma è anche diffuso tra i giovani che ne sono predisposti geneticamente.

Ovviamente non è possibile arrestare nè lo scorrere del tempo nè la forza di gravità, però è possibile prevenire e limitare questo problemino estetico, quindi vi  suggeriamo qualche consiglio per combattere le palpebre cadenti:

  • abbiate uno stile di vita sano, una corretta alimentazione e praticate dell’attività fisica affinchè i vostri tessuti siano ben ossigenati
  • scegliete una buona crema utile allo scopo, preferibilmente priva di siliconi e petrolati che non lasciano traspirare la zona (sottile e vulnerabile)
  • applicate la crema con le dita dall’interno dell’occhio e procedete verso l’esterno, partendo dall’arcata sopraccigliare, eseguite un massaggio fino al completo assorbimento della crema che non dovrà essere applicata in quantità eccessiva sia perchè la zona da trattare è ridotta, sia per non incorrere in eventuali ed antiestetici grani di miglio
  • eseguite l’applicazione della crema- lifting al mattino ed alla sera, la costanza alla lunga sarà ripagata
  • le palpebre calanti vanno allenate come qualsiasi altra parte del corpo pertanto è importantissimo che eseguiate degli esercizi ad hoc
  • cominciate col guardarvi allo specchio, assumete una postura dritta e tenete la testa ferma, poi ruotate entrambe gli occhi, prima in senso orario, poi antiorario. Ripetete per 5 volte per lato
  • mantenendo la stessa postura, con entrambe gli occhi, guardate prima  a  destra e poi  a sinistra. Ripetete anche questo esercizio 5 volte per lato
  • ora cercate di sollevare il più possibile le sopracciglia verso l’alto, può essere utile conciliare questo movimento aiutandosi con le mani. Ripetete per 5 volte
  • ripete ora tutti gli esercizi nuovamente e comunque vi consigliamo di eseguirli almeno una volta  al giorno per ottenere dei risultati apprezzabili