Come combattere le tarme

Le tarme sono dei minuscoli e fastidiosi insetti che si nutrono di cheratina, la sostanza principalmente contenuta in peli e capelli, pertanto non è insolito che questo insidioso insetto si insinui nei nostri, materassi, armadi, cassetti ecc.. in cerca di “cibo”, lasciando tra le altre cose dei buchi piuttosto visibili nei nostri indumenti. Vediamo allora come combattere le tarme:

il primo accorgimento da tenere è quello della corretta pulizia degli ambienti, degli scatoloni per il cambio di stagione e dei mobili dove conservate i vostri indumenti. Oltre alla pulizia ordinaria, una pulizia mensile effettuata con una soluzione di  acqua ed aceto è maggiormente d’ aiuto.

Stesso discorso vale per gli indumenti stessi da conservare il più pulito possibile. Negli armadi e nei cassetti può essere utile tenere dei sacchetti ( meglio se di colore giallo, sgradito alle tarme) contenenti dei legnetti di cedro o di eucalipto.

Un profumo particolarmente sgradevole alle tarme, le quali pertanto si terranno alla larga è preparato con la santolina, l’ artemisia e l’ abrotano.

Nei cassetti disponete dei sacchetti con della polvere di cannella oppure delle stecche di canella, la quale oltre ad allontanare gli odiati insettini profumerà piacevolmente la vostra biancheria in modo delicato.

Un altro rimedio (utile anche ad evitare gli sprechi) consiste del conservare tutti quei pezzetti piccoli di sapone che avanzano e sono ormai inutilizzabili, scioglierli tutti insieme sul fuoco  a bagnomaria ed una volta spento il fuoco, aggiungete qualche goccia di olio essenziale di lavanda( reperibile in erboristeria), versate tutto negli stampini e quando si sarà solidificato disponete in armadi e cassetti.

Anche l’ olio essenziale di patchouli si rivela un buon repellente da poter utilizzare, ma nulla fa scappare di più le tarme dei chiodi di garofano, saggia scelta potrebbe allora essere disporre qualche chiodo nelle tasche dei cappotti.

Infine quando fate il cambio di stagione potreste utilizzare degli spray anti-tarme, oppure la classica naftalina o canfora, questi prodotti però sono tossici e pertanto vanno tenuti lontani da bambini ed animali, i quali potrebbero esserne attratti.