Come comportarsi in caso d’incendio

Avete mai pensato a cosa fare se, malauguratamente, doveste trovarvi nel bel mezzo di un incendio? Sperando che non ce ne sia mai bisogno, vediamo assieme come comportarsi:

Per prima cosa si raccomanda di mantenere la calma perché il panico è solo un nemico che deve essere combattuto con la razionalità, perciò se si lavora in un’azienda oppure a scuola è importante partecipare alle esercitazioni periodiche in caso d’incendio, memorizzando le procedure e i percorsi per arrivare all’esterno della struttura. E’ fondamentale chiamare subito i soccorsi, se possibile, e dare l’allarme chiamando il centralino che, a sua volta, avvertirà la squadra d’intervento. Se reputiamo che l’incendio sia già divenuto incontrollabile, azioneremo anche il pulsante di allarme incendio. Attenzione a non sottostimare il pericolo però! Comunicare sempre ed immediatamente l’emergenza in atto. Non agite mai sul focolaio,se non avete la certezza di avere una via d’uscita alternativa! Se invece potete scappare , chiudete la porta alle vostre spalle così da circoscrivere l’incendio ed evitare che si diffonda nelle altre parti dell’edificio. Assicuratevi però che nessuno sia rimasto bloccato nel locale che lasciate alle vostre spalle. Accertatevi anche delle chiusure delle porte tagliafuoco. Se invece dovete lasciare un locale non attaccato ancora dal fuoco, eliminate prima ogni altra fonte d’incendio come gli strumenti elettrici in funzione, quali computer, stampanti, stufe elettriche, che potrebbero facilmente surriscaldarsi provocando contri circuiti. Infine non perdete tempo a raccogliere i vostri effetti personali e seguite subito la segnaletica per l’evacuazione. Invece se ci si trova in un locale completamente invaso dal fuoco e non riuscite a respirare, l’unico posto dove si può trovare ancora un filo d’aria pulita è vicino al pavimento, si dovrà perciò camminare o andare a carponi con un fazzoletto bagnato sulla bocca, che permetterà di evitare l’inalazione delle particelle più grosse , ma non ai gas tossici di penetrare nei polmoni. Ultima raccomandazione: durante un’evacuazione non utilizzate mai gli ascensori, ma le scale, perché queste sicuramente si bloccheranno per mancanza di energia elettrica.