come concentrarsi per studiare

La concentrazione durante lo studio è fondamentale in quanto ci permette di apprendere meglio la materia e di ricordarla meglio. Ma oggi come oggi sappiamo benissimo quanto sia difficile raggiungere la giusta concentrazione con le numerose distrazioni di cui siamo circondati: smartphone, musica, televisione e internet.

Insomma per chi è impegnato a studiare per la scuola o l’università e necessita di consigli su come concentrarsi per studiare, è importante che si armi di tanta volontà e metta in pratica delle strategie efficaci per migliorare la concentrazione.

Per prima cosa quando si inizia a studiare è necessario staccare ogni contatto social e con il mondo esterno che può essere fonte di distrazione. Ritagliatevi due o tre ore durante una giornata in cui decidete di dedicarvi solo allo studio.

Studiate in modo continuativo per massimo 70 minuti per poi concedervi un massimo di 10 minuti di pausa. Un modo questo per recuperare la concentrazione e dare il tempo alla mente di assimilare per bene tutte le nozioni fino a quel momento acquisite.

Per ogni piccola sessione di studio che può durare poche ore o una settimana, datevi degli obiettivi da raggiungere e fate di tutto per raggiungerli. In questo modo la vostra concentrazione rimarrà alta durante tutta la sessione per far sì che possiate riuscire nell’impresa. Logicamente tutti questi step devono essere facilmente perseguibili altrimenti non riuscirete a portare a termine lo studio correndo il rischio di rimandare cose e perdere la concentrazione.

Prima di procedere con ilo studiare, è necessario stare freschi sia fisicamente che psicologicamente. Per una maggiore concentrazione è necessario quindi dormire almeno otto ore a notte. Di certo fare le ore piccole non aiuta il cervello in quanto il giorno dopo non avrete la giusta concentrazione che vi servirà per studiare ed apprendere meglio senza sentire la stanchezza.