come conoscere i fattori di rischio per il diabete di tipo 2

Esistono tre tipi principali di diabete: tipo 1, tipo 2 e diabete gestazionale. Dei tre, il tipo 2 è il più comune. Nel diabete di tipo 2, il pancreas produce insulina, ma le cellule non sono in grado di usare l’insulina come dovrebbero. Questo è ciò che gli esperti chiamano “insulino-resistenza”. Inizialmente, il pancreas produce più insulina per cercare di spostare il glucosio nelle cellule. Ma alla fine, non può tenere il passo e lo zucchero si accumula nel sangue, portando ad un alto livello di zucchero nel sangue. Molte persone con diabete di tipo 2 non sono nemmeno consapevoli di avere la malattia, e questo può contribuire a varie complicazioni di salute ad esso associate. Ciò rende ancora più importante conoscere i fattori di rischio.
Ci sono sia fattori di rischio non modificabili che modificabili per il diabete di tipo 2. Mentre non puoi fare molto sui fattori di rischio non modificabili, ci sono molti che puoi controllare per aiutarti a preservare te stesso dallo sviluppo di questa malattia. Vediamo insieme allora come  conoscere i fattori di rischio per il diabete di tipo 2.

La  storia familiare del diabete aumenta il rischio di diabete, il tuo rischio è:

1 su 7 se a uno dei tuoi genitori è stato diagnosticato il diabete prima dei 50 anni.
1 su 13 se a uno dei tuoi genitori è stato diagnosticato il diabete dopo i 50 anni.
1 su 2 se entrambi i tuoi genitori hanno il diabete.
Sebbene tu non possa fare molto sulla predisposizione genetica, puoi certamente sforzarti di evitare di esporti ad ulteriori rischi.

Oltre alla storia familiare, le persone appartenenti a  etnie sono più inclini a sviluppare il diabete di tipo 2. Ispanici, afro-americani, hawaiani, nativi americani e asiatici sono ad aumentato rischio di sviluppare il diabete. Il rischio di diabete di tipo 2 aumenta con l’età. Molto spesso, si verifica negli adulti di mezza età, ad esempio dopo i 45 anni. Ciò può essere dovuto al fatto che le persone tendono ad allenarsi meno, a perdere massa muscolare e ad aumentare di peso con l’aumentare dell’età. Tuttavia, questo tipo di diabete si sta verificando anche  in bambini, adolescenti e giovani adulti sempre più spesso, soprattutto a causa di scelte di vita non salutari. Gli esperti di salute raccomandano a tutti gli adulti, a partire dai 40 anni, di controllare la glicemia ogni paio di mesi. La diagnosi precoce è fondamentale per prevenire o gestire il diabete di tipo 2. Se hai sviluppato il diabete durante la gravidanza , noto come diabete gestazionale, allora sei maggiormente esposta al rischio per il diabete di tipo 2. Essere inoltre sovrappeso o obesi aumenta la probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2. L’inattività fisica è un altro fattore di rischio modificabile per il diabete di tipo 2. Meno attivo sei, maggiore è il rischio di diabete di tipo 2. Inoltre, l’attività fisica aiuta a perdere peso, utilizza il glucosio come energia e rende le cellule più sensibili all’insulina.