Come conquistare un ragazzo più piccolo

Partiamo da un presupposto: almeno una volta, durante la sua giovane vita, un ragazzo fantastica di avere una donna più grande. Perciò, se avete nel mirino un aitante ventenne, buttatevi. Pare che sia proprio l’intraprendenza della donna matura ad attrarre i più giovani. L’essere conquistati da chi sa già bene cosa vuole, li alleggerisce dal peso di dover essere all’altezza delle aspettative delle coetanee, che sognano ancora un perfetto primo amore.

 

Le over quaranta non si aspettano una relazione stabile e duratura con un ragazzo più giovane, quanto di poter essere finalmente allegre e spontanee, specie dopo un matrimonio fallito, recuperare un po’ del tempo perduto. Se vi ritrovate in questa descrizione allora è il momento di lasciarsi andare, senza troppi scrupoli.

Non sentitevi in competizione con le ragazze più giovani, avete dalla vostra l’esperienza, che vi rende attraenti in modo naturale. Insomma, sapete chi siete, che genere di storia avete alle spalle e quindi cosa volete (o non volete più). Perciò andate dritte al punto; sapete come intrigare un uomo ed uno più giovane di voi certo non disdegnerà le vostre avance, se fatte in modo discreto.

Il saper conquistare attraverso il gesto elegante, il sorriso o la parola lanciata al momento opportuno, saranno le vostre vere armi di seduzione. Anche se andare alla conquista di un un ragazzo più piccolo, può essere un’ottima occasione per prendersi cura pure dell’aspetto fisico. Mantenetevi in forma e mettete in risalto i vostri punti forti: decolté, aspetto curato e gambe ancora toniche, fanno la loro parte. Inoltre, l’essere consapevoli della vostra fisicità vi infonderà maggiore sicurezza, facendovi sentire ancora più attraenti.

Una sorta di circolo virtuoso, dal quale fate ben attenzione a non uscire mostrandovi poi gelose o invidiose delle altre donne, che il vostro ragazzo finirà inevitabilmente per voltarsi a guardare. Troppe scenate di gelosia tradirebbero i motivi per cui lui ha deciso di stare con voi. Provate a voltare la sua “vitalità” a vostro vantaggio, fate che diventi un gioco tra di voi per accrescere l’intesa. In fondo, non avete deciso di conquistare un ragazzo più piccolo per stare bene?