Come conservare i formaggi

Uno dei motivi principali per cui ogni giorno moltissime famiglie buttano via molti generi alimentari risiede nel fatto che spesso non si è a conoscenza dei metodi corretti di conservazione del cibo. Uno degli alimenti che subisce, più spesso di altri, questo triste destino è il formaggio. Certo, di formaggio ne esistono tanti tipi diversi, e non tutti richiedono il medesimo processo di conservazione.

È necessario quindi capire come conservare il formaggio nel modo corretto, facendo i dovuti distinguo a seconda delle diverse tipologie di prodotto che si ha di fronte. I formaggi stagionati sono cibi particolarmente delicati: escludendo il parmigiano, prodotti quali il pecorino, la scamorza, la fontina, il caciocavallo devono essere conservati, anche dopo l’acquisto, in contenitori termici e quindi in frigorifero. Nel caso in cui si sia acquistato il formaggio, è bene ricordare di non conservarlo all’infuori della confezione con la quale ci è stato consegnato.

I formaggi freschi devono restare in frigorifero ad una temperatura compresa tra i 2 e i 4 gradi, mentre i formaggi stagionati a pasta fresca devono sostare nell’area del frigo meno fredda, quindi con una temperatura compresa tra i 10 ed i 12 gradi. Tutti gli altri tipi di formaggio possono essere tranquillamente conservati ad una temperatura compresa tra i 6 e gli 8 gradi. Discorso a parte su come conservare il formaggio è quello relativo alla temperatura con cui servirlo in tavola: questa deve essere sempre intorno ai 16 gradi. Il formaggio non deve essere tenuto fuori dal frigo, alla sua temperatura ottimale di conservazione, per troppo tempo, pena il suo veloce deterioramento.

Basta prendere la quantità che si reputa sufficiente per il consumo e riporre il resto nel frigorifero. Una particolarità da tenere a mente che riguarda i formaggi a pasta semi cotta è che, se lasciati esposti ad una temperatura superiore i 20 gradi, sulla loro superficie si inizierà a formare una patina untuosa, non esattamente gradevole dal punto di vista estetico e tattile. Un ultimo consiglio su come conservare il formaggio riguarda il parmigiano, o grana: per non farlo ammuffire deve essere consumato in tempi brevi. Il gorgonzola, invece, va sempre avvolto con un po’ di alluminio.