come conservare la zucca

La zucca è un alimento molto consigliato per le persone che per diversi motivi devono seguire un regime alimentare ipocalorico, la zucca infatti è quasi praticamente priva di grassi, contiene pochissime calorie e proteine ed è invece molto ricca di vitamine e sali minerali, è inoltre rinfrescante, altamente digeribile, aiuta per l’ abbronzatura ed è un antiossidante. Viste le sue innumerevoli ottime qualità, solitamente quando è possibile acquistare delle ottime zucche di stagione, si tende a prenderne un grosso quantitativo per poi conservarne in parte ed averne a disposizione anche in altri periodi. Vediamo allora come conservare la zucca:

un primo metodo molto diffuso per la conservazione della zucca è il congelamento, questa metodologia consente di conservare la zucca anche molto a lungo, ma chiaramente quando la scongelerete avrà perso molto della zucca fresca e soprattutto risulterà molto asciutta. Se non intendete conservare la zucca per un periodo troppo lungo ma per due o tre mesi, potete lasciarla a temperatura ambiente, prestando attenzione alla formazione della muffa che dopo un certo periodo di tempo è inevitabile. Se volete scongiurare il rischio della muffa potreste utilizzare lo stratagemma utilizzato dai contadini, ovvero la cera sciolta colata su tutta la superficie della zucca, oppure in alternativa dell’ olio che funga da isolante. Prima di cospargere la buccia della zucca con l’ una o l’ altra sostanza ( insistendo particolarmente in prossimità delle fessure) è necessario prima lavarla per bene dopo averla spazzolata e dopo aver rimosso ogni traccia di terreno, poi bisognerà asciugarla a perfezione per evitare la muffa. Se invece desiderate conservare una zucca già aperta e/o già cucinata, potrete congelarla ed utilizzarla in un secondo momento. In alternativa è anche possibile disidratare la zucca, il procedimento è abbastanza semplice ed efficace, si tratta infatti di tuffare in acqua bollente la zucca precedentemente tagliata, sbucciata, privata dei semi e ridotta a cubetti, poi la lascerete asciugare e quindi sarà pronta per esser trasferita negli appositi sacchetti per alimenti e per esser congelata.