Come contare le calorie

Le calorie, da diversi anni a  questa parte, insieme  ai grassi sono i principali nemici della  linea, dal momento che siamo soliti  condurre uno stile  di vita  poco salutare e tendiamo a  sovralimentarci. Accade quindi che introduciamo più “energia” nel nostro organismo di quanta ce ne  occorra realmente e  questo  significa che tutti gli eccessi, inutili e dannosi per il nostro organismo, vanno a depositarsi sul nostro corpo qua e la sotto forma di antiestetici cuscinetti adiposi.  Del resto è molto facile cadere in tentazione e mangiare golosi dolci, fritture, pizzette ect..  Questo non significa  che questi alimenti vadano aboliti dalla propria  alimentazione, ma  dovrebbero rappresentare l’  eccezione e non  la norma. Cerchiamo allora di limitarci e di praticare dell’ attività fisica, a tal proposito, può essere quindi utile sapere come  contare le  calorie:

il conteggio delle calorie è  piuttosto facile  ed intuitivo, sulle confezioni  dei prodotti alimentari infatti, è quasi sempre riportata la  tabella nutrizionale,  in questo modo  vi sarà semplicissimo  sommare  le calorie  assimilate in una giornata tra colazione, pranzo, cena ed eventuali spuntini.  Talvolta può capitare che il valore non venga  espresso in grammi  e  generare pertanto  qualche incomprensione, in questi casi allora vi basterà individuare la quantità di Kcal  indicate per 100 grammi di prodotto  e dividere per 100, poi potrete moltiplicare per il numero di grammi di prodotto che state per mangiare o che avete già mangiato. Se   tuttavia  siete rimasti ancora  nel dubbio, in quanto  vi interesserebbe contare le calorie di una pietanza cruda, si tratterà  di ripetere la medesima  operazione di prima e sommare, poi pesate il prodotto finito e dividete il peso per le kcal e moltiplicate infine per 100.