Come contrastare il freddo

Siamo abituati ai consigli che telegiornali e quotidiani offrono in merito alle piccole regole quotidiane da seguire a tavola e fuori casa ad ogni inizio della stagione estiva, ma è probabile che non tutti si aspettino la stessa cosa per quanto riguarda il freddo invernale, essendo questo per certi versi più prevedibile da contrastare: basta vestirsi tanto, indossare un cappello, una sciarpa e dei guanti e via, si esce di casa senza paura.

In realtà il freddo può essere assai più minaccioso e richiedere qualche accorgimento in più di quanto non si pensi: come per la stragrande maggioranza delle cose, se si è alla ricerca di modi su come combattere il freddo bisogna partire dalle “basi” e pensare prima di tutto a cosa si mangia a tavola.
Non è necessario seguire una dieta diversa da quella che si segue nel corso dell’anno, ma è comunque altamente consigliabile consumare cibi che siano ricchi di minerali, vitamine e antiossidanti. Il Ministero della Salute ha diffuso alcuni punti nei quali si spiega e si danno consigli su come combattere il freddo, ecco quali sono: innanzitutto, si consiglia di evitare le dispersioni di calore e di programmare il riscaldamento sui 16-22 gradi, accertandosi che non ci siano spifferi e, nel caso, isolarli con apposito materiale.
Oltre all’utilizzo di capi di abbigliamento appropriati è buona cosa ricordarsi di applicare sempre creme idratanti su labbra e mani. Le persone più sensibili al freddo, come i bambini o gli anziani, farebbero meglio ad evitare le prime ore del mattino o quelle serali, quando le temperature sono più pungenti.
Altri punti su come combattere il freddo ricordano di portare sempre con sé coperte e bevande calde in caso di viaggi in automobile, di assumere pasti e bevande calde e di bere almeno due litri di liquidi al giorno, fare attenzione quando si passa da un ambiente caldo ad un ambiente freddo. Le temperature rigide non devono essere comunque una scusa per “rilassarsi”: evitare cibi ipercalorici se non si svolge alcuna attività fisica e, sempre a proposito di quest’ultima, cercare di trovare il tempo per farla, se le condizioni meteo non sono proibitive.