come coprire le cicatrici

Le cicatrici sono dei segni indelebili impressi sulla nostra pelle, ricordo di incidenti, piccole o grandi ustioni, tagli, interventi chirurgici e/o episodi drammatici e traumatici che comunque ci possono essere costantemente richiamati alla nostra memoria, proprio a causa della presenza della cicatrice. Per alcune persone quindi una cicatrice può essere un vero   e proprio motivo di complesso e/o tristezza. Soprattutto se la cicatrice in questione si trova in una zona del nostro corpo  molto esposta, questi segni possono seriamente metterci  adisagio e non farci sentire  bene con noi stessi e  soprattutto con gli altri. SE anche voi allora avete di questi inestetismi, vediamo insieme  come coprire le  cicatrici:

se la cicatrice è piuttosto minuta, possiamo cercare di attenuarla nel tempo, praticando spesso degli scrub esfolianti  o sottoponendoci a sedute di peeling, in questo modo infatti, la pelle man mano risulterà più omogenea e livellata. Poi  applichiamo localmente dell’ olio di rosa mosqueta o altri prodotti che ci aiutano ad attenuarle. Infine, quando si tratta di uscire, possiamo utilizzare del make up per coprirle. Un normale correttore, applicato anche  direttamente con le  dita dopo averlo picchiettato con le dita, andatelo a  fissare con l’ aiuto di polvere di riso oppure una cipria trasparente o un fondotinta minerale in polvere. A questo punto, se si tratta del viso, potrete anche proseguire con il normale make up. Se si tratta di una cicatrice più importante e profonda, potreste optare per l’ applicazione a strato di un correttore in stick e che sia cremoso, che andrete anche in questo caso a fissare con della cipria, ma dovrete avere la cura di lasciarlo a  strato. In commercio è possibile  anche reperire dei prodotti per il make up e la copertura, pensati proprio per le pelli problematiche come quelle appunto con cicatrici.