Come correggere le gambe ad x

Il  fenomeno noto come gambe a X, è piuttosto  diffuso ed è dovuto ad una deviazione della rotula che porta le gambe ad assumere una posizione non lineare.

Per correggere questa patologia non serve sforzare troppo le gambe e fare una ginnastica molto invasiva ma ripetere dei semplici esercizi da eseguire comodamente a casa e che aiutano la muscolatura e la postura.

Gli esercizi correttivi più comuni sono:

Esercizio n°1: questo esercizio serve a rendere le ginocchia più elastiche. Per eseguirlo serve un tappetino perché è necessario sedersi sul pavimento. Nell’esecuzione prestare molta attenzione alla schiena e alle spalle perché è facile assumere posizioni sbagliate. Seduti con le gambe incrociate, la schiena dritta e le spalle rilassate, spingere con le mani, le ginocchia verso il basso facendo una lieve pressione per circa trenta secondi. Non è necessario toccare terra ma solo eseguire una leggere pressione. Questo esercizio va ripetuto quattro volte alternando tra una spinta e l’altro dei secondi di riposo.

Esercizio n°2: serve ad allenare i muscoli adduttori. Per svolgere questo esercizio serve un tappetino e una palla. Stesi in posizione supina sul pavimento con la braccia lungo i fianchi, piegare le gambe appoggiando la pianta del piede a terra. Mettere la palla tra le cosce e alzare i piedi di alcuni centimetri senza però perdere la posizione del corpo. Con le cosce comprimere la palla per dieci secondi, poi ritornate alla posizione normale, riposate per venti secondi e rifate le spinte. Ripetere l’esercizio almeno tre volte.

Esercizio n°3: anche questo serve ad allenare i muscoli adduttori quindi è da considerarsi un alternativa al precedente. Anche in questo caso serve una palla ma non il tappetino perché si esegue in piedi. In piedi con la schiena appoggiata al muro divaricare leggermente le gambe. Posizionare la palla tra le ginocchia e stringerla per 30-40 secondi stando attenti a non inarcare la schiena. Ripetere almeno quattro volte riposando qualche secondo tra l’una e l’altra.