Come costruire un aquilone

L’aquilone è uno dei giochi più divertenti da fare sia da soli che in compagnia, un passatempo che permette di divertirsi stando all’aria aperta. Se giocare con un aquilone è certamente stimolante, altrettanto lo è costruire da sé il proprio aquilone, personalizzandolo nel colore e nelle decorazioni che più vi piacciono.

Vediamo, quindi, come costruire un aquilone perfetto anche se si è poco pratici con i lavoretti fai da te!

Come costruire un aquilone: i materiali

La prima cosa da dire è che costruire un aquilone non è complicato e che con un po’ di pazienza e di creatività è possibile creare un aquilone magnifico e assolutamente perfetto.

Per costruire il vostro aquilone avrete bisogno:

  • Fogli di carta lucida
  • Metro
  • Forbici
  • Tronchesine
  • Taglierino
  • Colla
  • Colori a tempera e a china
  • Bacchetta di legno lunga un metro e spessa 0.5 centimetri
  • Spago
  • Filo da pesca o di seta

 

Ora che abbiamo tutto il materiale necessario, vediamo come costruire un aquilone!

 

Come costruire un aquilone: il procedimento

La prima cosa da fare è ovviamente assemblare l’armatura del vostro aquilone, creando quindi quella che sarà la struttura portante. Prendete, pertanto, la vostra bacchetta di legno e tagliatela in due parti, di cui una dovrà essere lunga 60 centimetri l’altra 40. Fatto questo segnate con un pennarello il punto preciso in cui le due bacchette si incontrano, ovvero a 20 centimetri esatti dalla parte superiore della bacchetta più lunga, vale a dire quella di 60 centimetri, ricordando di posizionare la bacchetta più corta perpendicolarmente alla prima.

Nel punto in cui le due bacchette si uniscono, applicate della colla e legate le due stecche con lo spago sempre nello stesso punto in maniera tale da fermarle perfettamente.

Così facendo otterrete una sorta di croce che avrà il braccio destro, sinistro e superiore lungo 20 centimetri e quello inferiore lungo 40.

Una volta che lo scheletro del vostro aquilone è stato realizzato, dovete ovviamente passare alla creazione della copertura, per la quale potete optare per due diversi materiali, sacchetti di plastica oppure carta lucida.

In entrambi i casi dovete riportare sulla superficie o del sacchetto o della carta lucida le precise dimensioni dell’ossatura dell’aquilone, facendo però attenzione nel conteggiare un centimetro in più per creare un piccolo risvolto. Per facilitare l’operazione potete riprodurre la sagoma dell’aquilone su un cartoncino bianco e poi ripassare il tutto sulla carta lucida o il sacchetto di plastica. Definita la sagoma, passate a ritagliarla e poi a posizionarla sulla nostra sagoma a croce risvoltando i lati di un centimetro in maniera tale da inglobare lo spago nella piega.

Quando tutta la sagoma sarà stata coperta dalla carta o dal sacchetto di plastica, dovete rafforzare gli angoli applicando altri pezzi di carta lucida, facendo attenzione nel far fuoriuscire da ogni angolo un filo di spago ognuno dei quali dovrà essere incrociato con l’altro.

Quando la struttura del vostro aquilone sarà stata creata, potete passare alle decorazioni e qui scatenate la vostra fantasia! Potete infatti colorare il vostro aquilone come preferite, applicare delle piccole decorazioni e così via, senza dimenticare la coda; quest’ultimo è un pezzo molto importante in quanto ha il compito di dare stabilità a tutta la struttura.

Solitamente la coda si compone di strisce di carta di 2 o 3 centimetri che potrete realizzare sia con la carta crespa che con la carta adesiva.

Terminata la coda il vostro aquilone è ormai pronto e non vi resta che provarlo!