come costruire un tavolo di legno

Costruire da sé un tavolo di legno è una cosa molto semplice per chi ha una certa dimestichezza con il bricolage ma anche un buon inizio per chi desidera cominciare questa nuova passione. Se siete dei novellini cominciate con un tavolo semplice, magari proprio un tavolino sul quale poter lavorare a futuri progetti fai da te e affrontate questo lavoro senza fretta per evitare di trascurare dettagli importanti.

Per costruire il tuo tavolo cominciate col fare un progetto dettagliato. Pensate all’uso che intendete farne: un tavolo da cucina avrà delle dimensioni maggiori di un tavolino da salotto, tanto per farsi un’idea.

È importante inoltre avere cognizione delle dimensioni dei corridoi e delle porte attraverso le quali dovrà passare il tavolo una volta terminato.

Scegliete ora quale tipo di legno volete utilizzare e valutate con attenzione quanto ve ne occorre.

Per prima cosa costruite il piano del tavolo assemblandone uno più doppio di legno grezzo, anche a fascette, ad uno più sottile di legno più nobile. Incollate ora i bordi laterali e aspettate che si asciughi.

Ora potete dedicarvi alle gambe: la difficoltà più grande è la precisione delle misure.

Successivamente dedicatevi al sotto- tavolo che è una base di legno che si attacca al piano del tavolo e contribuisce a sostenere le gambe, impendendo il movimento laterale.

Ha un perimetro inferiore al tavolo che potete scegliere a vostro piacimento. Fissatelo saldamente sul lato inferiore del piano del tavolo. Procedete poi fissare le gambe: ogni gamba deve essere posizionata nei quattro angoli del sotto- tavolo e va fissata con colla e viti. È importante verificare che tra la gamba e il piano si deve formare un angolo retto, nel caso regolate le viti fino ad ottenerlo.

Quando la colla sarà ben asciutta potete girare il tavolo e vedere se è stabile sul pavimento.

Non resta che levigarlo e pittarlo a vostro piacimento.